Velocità in Salita: tutto pronto per la 41esima Sillano Ospedaletto

Velocità in Salita: tutto pronto per la 41esima Sillano Ospedaletto

L’evento più atteso del CIVS

di Redazione Corsedimoto

La quinta prova del Campionato Italiano di Velocità in Salita si disputerà nella splendida Garfagnana in provincia di Lucca con la 41° edizione della Sillano Ospedaletto. L’organizzazione sarà affidata al Motoclub True Riders e la competizione è aperta sia alle moto moderne (Scooter, 125 Open, 250 Open, 600 STK, Naked, 600 Open, SuperMotard e Sidecar) sia alle moto d’epoca (Gruppo 4 Epoca – Classiche e Gruppo 5 GP 175 4T, GP 250 2/4T, Classiche GP, Sidecar Epoca e Vintage). Con l’annullamento della sesta tappa in programma a Bazzano, la Sillano Ospedaletto vedrà incoronati i primi campioni di questa stagione. Le classi che potranno vedere il titolo assegnato sono la 250 Open con Cristian Olcese, la Naked con Stefano Manici e la 600 Open con Giuseppe Tarquini, tutti ad un soffio dalla conquista del titolo. Come ogni anno è atteso un gran numero di spettatori a fare da cornice all’evento più bello dell’anno in Garfagnana. Il programma della gara prevederà giornata di prove libere al sabato a partire dalle ore 11:00 e la gara alla domenica con prove cronometrate e prima manche al mattino e seconda manche di gara al pomeriggio. Nella classe 125 gli occhi saranno puntati su Carmine Sullo ed Enrico Tognocchi che dopo quattro prove disputate fin ora si trovano in testa con 151 punti. Purtroppo anche in questa gara Andrea Neri, attualmente terzo in classifica, per motivi di lavoro non potrà prendere il via perdendo così punti preziosi per il campionato. Sempre in questa classe è atteso il duello tra i piloti di casa Simone Bertoncini, Luca Gaggini e Marco Lombardi che attualmente occupano il quarto, quinto e sesto posto in campionato. Era previsto anche il rientro dell’altro pilota di casa Tommaso Batistoni caduto nella seconda prova a Radicondoli, ma le sue condizioni fisiche si sono rivelate più serie di quanto preventivato all’inizio. Altro pilota da tenere sott’ occhio sarà Marco Ginesini, il funambolo di Sarzana, che dopo cinque anni d’assenza dalle salite ha deciso di prendere parte a questa gara. Nella 250 Open Cristian Olcese potrebbe conquistare il suo terzo titolo consecutivo in questa categoria. Comunque per Olcese non sarà una gara così semplice visti gli avversari del calibro di Spadoni che cercherà la vittoria nella gara di casa, Roberto Erba che si è dimostrato veloce e reduce anche da una buona gara d’allenamento nel trofeo 250 GP, Guido Testoni attualmente secondo nella classifica generale e Paolo Erba, che dove presente, si è dimostrato veloce e ad un passo dalla vittoria. Purtroppo per un banale incidente stradale non sarà presente il pilota di Castelnuovo Garfagnana Pierluigi Pieroni. Per lui era atteso un gra rientro dopo l’altra sventura che nel 2009, dopo la vittoria proprio nella gara di casa a Slillano, e per di più in testa al campionato, si vide costretto a dare forfait nell’ultima prova di Bazzano per un malore avuto prima della gara. La 600 Stock sarà sicuramente un’altra gara all’insegna dei piloti Stefano Nari e Francesco Curinga. I due piloti sono attualmente primo e secondo in campionato separati da soli 17 punti, per cui la gara di Sillano sarà fondamentale per entrambi. Altri piloti che diranno sicuramente la loro saranno David Lignite dimostratosi sempre veloce e nella prima prova di Spoleto è riuscito ad esser più lesto di Nari e Curinga, Claudio Gazzolo, Aigor e Enrico Rocchi che al suo secondo anno di corse in salita occupa una sesta piazza in classifica di campionato. Anche nella categoria Naked potrebbe arrivare il nome del campione 2012. Infatti Stefano Manici con la bellezza di otto manche vinte su otto disputate fin ora potrebbe vincere il suo dodicesimo titolo in carriera. In questa classe con lo strapotere di Manici la lotta sarà sicuramente sulle restanti posizioni dove troviamo Franco Federigi, Riccardo Marchelli e Stefano Roascio racchiusi in un fazzoletto di punti. Per Federigi il dovere di mantenersi in seconda posizione, per Marchelli il compito difficile, visto anche il suo gap di potenza in confronto ai rivali, di attaccare Federigi per poi passare sul secondo gradino del podio in solitaria e per Roascio l’incarico di recuperare punti preziosi persi in gara 2 a Frosinone. Anche nella 600 Open l’annullamento della tappa di Bazzano molto probabilmente anticiperà la gran festa per l’incoronamento del suo campione. Per Giuseppe Tarquini così potrebbe arrivare il suo primo titolo iridato dopo sette stagioni. Nonostante le due assenze di Stefano Bonetti che gli hanno compromesso la stagione, per Tarquini un titolo meritatissimo visto i progressi fatti in questi anni ed in particolare in quest’ultimq stagione dove, tenendo a parte Bonetti, si è sempre rivelato il più veloce. A livello di classifica generale sono da segnalare Engl Hannes attualmente secondo e dimostratosi veloce su quasi tutti i tracciati, Stefano Zanoli terzo in classifica, Nicola Sacco quinto e Yuri Storniolo sesto in classifica e con forti rimpianti dei punti persi a Carpasio con la sua scivolata. Per la classe Supermotard la lotta sarà sicuramente tra il trio Loris Pedriali, Luca Gottardi e Giuliano Covezzi rispettivamente primo, secondo e terzo in classifica generale. Pedriali dovrà cercare a tutti i costi di conquistare più punti possibili visto il suo vantaggio nei confronti di Gottardi che a sua volta dovrà portare a casa la sua prima vittoria, più volte sfuggitagli per un’inezia. Più complicate saranno le cose per Covezzi visto che correrà anche con un po’ d’amarezza dato che con l’annullamento di Bazzano sarà sicuramente fuori dalla lotta per il titolo. Comunque dal buon Giuliano ci aspetteremo una gara ai massimi livelli e ricca di derapate. Altro duello avvincente sarà quello tra Marco Lippi e Paolo Roversi che si contenderanno la quarta e quinta posizione di campionato. Infine per i Sidecar, dopo i risultati della tappa di Frosinone, i giochi sembrerebbero riaperti. I favoriti restano sempre gli svizzeri Pauli – Cavadini, ma anche la veloce coppia Cerrone – Asciertoil avrà sicuramente da dire la sua. Ad animare la competizione in questa affascinante categoria troveremo anche l’equipaggio di casa del Dott. Barbi – Doratori attualmente terzo in campionato, e in più saranno al via Zecchi – Bragagni, Reolon – Merlo, Simon – Sabotti, Ribechini – Casalini. Dunque l’appuntamento con la quinta prova del campionato italiano di velocità in Salita è fissato per i giorni 28 – 29 luglio a Sillano (LU) con la quarantunesima edizione della Sillano Ospedaletto. Enrico Carlo Vivianiwww.velocitainsalita.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy