Scarborough Gold Cup: trionfo di Ryan Farquhar, batte John McGuinness nella finale

Scarborough Gold Cup: trionfo di Ryan Farquhar, batte John McGuinness nella finale

9 vittorie all’Oliver’s Mount

Commenta per primo!

La 60° edizione della “Gold Cup” di Scarborough ha visto trionfare, da assoluto dominatore, Ryan Farquhar, protagonista di un week-end quasi senza eguali all’Oliver’s Mount. Primo irlandese a vincere una corsa che vedi nelll’albo d’oro nomi leggendari del calibro di Geoff Duke, John Surtees, David Jefferies, Carl Fogarty e Giacomo Agostini, Farquhar con le proprie Kawasaki ha dominato la scena non soltanto nella finalissima, ma anche tra le Supersport (David Jefferies Cup), SuperTwins (Phil Mellor Trophy) e nella Open (Darran Lindsay Trophy). Per un evento che non ha visto al via gli ultimi vincitori Ian Hutchinson (in infermeria, ma regolarmente presente all’Oliver’s Mount rimandando l’appuntamento al 2012) e Guy Martin (dominatore dal 2003 al 2009, fuori gioco per un’infezione alla gamba sinistra), Ryan Farquhar è riuscito a conquistare per la prima volta la “Gold Cup”, una dei pochi trofei che ancora mancava nella propria bacheca di successi. Nella finalissima di domenica 17 settembre, con ben 8 giri dell’Oliver’s Mount da percorrere, Farquhar con la propria Kawasaki Ninja ZX-10R ha duellato nelle prime fasi della contesa con un John McGuinness in gran spolvero, presente con le Padgett’s Honda e prossimamente impegnato con Honda TT Legends alla 24 ore di Le Mans. “McPint” ha insidiato il primato del #77 nella prima metà della corsa, chiudendo in seconda posizione senza riuscire a replicare il successo del 1999, l’ultimo in carriera per il leggendario 17 volte vincitore al TT. A completare il podio ci ha pensato il recordman del Billown Circuit Ian Lougher (Blackhorse Kawasaki), sfruttando le disavventure dei fratelli Dunlop: Michael, dotato della Kawasaki ufficiale del Paul Bird Motorsport, non è andato oltre la quarta posizione nella Gold Cup lasciando Scarborough praticamente a digiuno di successi se escludiamo il trionfo della prima Heat del Darran Lindsay Trophy. Altrettanto sfortunato William, abile a conquistare vittorie parziali nella giornata del sabato tra 250 e Supersport, non altrettanto domenica dove ha lasciato le vittorie delle classi “2 tempi” a Seamus Elliott (250) e Chris Palmer (Honda). Con Ryan Farquhar doverosamente intitolato del riconoscimento di “Man of the Meeting” grazie a 9 vittorie di manche (7 in totale sommando le “heat”), la conquista della 60° International Gold Cup e la quasi matematica certezza del quarto trionfo consecutivo (sesto in carriera) nel Duke Road Race Rankings, l’appuntamento all’Oliver’s Mount è rimandato al 2012 sempre con quattro eventi in calendario. Si comincia il 15 aprile con la Spring National che apre la stagione del Road Racing, a seguire il Barry Sheene Road Race Festival in data 24 giugno, il 21/22 luglio la Cock O’The North ed il 15/16 settembre gran finale con la 61° edizione della International Gold Cup di Scarborough. 60th Steve Henshaw International Gold Cup Road Races I vincitori delle gare in programma Sabato 17 settembre Gara 1 Darran Lindsay Trophy Heat 1: Michael Dunlop (Kawasaki ZX-10R) Gara 2 Darran Lindsay Trophy Heat 2: Ryan Farquhar (Kawasaki ZX-10R) Gara 3 250 Lee Pullan 1st Leg: William Dunlop (Honda RS250) Gara 4 125 Stu Reed Trophy 1st Leg: Chris Palmer (Honda RS125R) Gara 5 Darran Lindsay Trophy 1st Leg: Ryan Farquhar (Kawasaki ZX-10R) Gara 6 National F2 Sidecars 1st Leg: Bell/Bell (LCR 600cc) Gara 7 600 David Jefferies Cup Heat 1: William Dunlop (Honda CBR 600RR) Gara 8 600 David Jefferies Cup Heat 2: Ryan Farquhar (Kawasaki ZX-6R) Gara 9 Supertwin Phil Mellor Trophy 1st Leg: Ryan Farquhar (Kawasaki ER6) Gara 10 600 David Jefferies Cup 1st Leg: Ryan Farquhar (Kawasaki ZX-6R) Gara 11 National 400 1st Leg: Daniel Frear (Kawasaki ZXR 400) Domenica 18 settembre Gara 12 Solo Non Finalists: Paul Shoesmith (BMW S1000RR) Gara 13 Darran Lindsay Trophy 2nd Leg: Ryan Farquhar (Kawasaki ZX-10R) Gara 14 Supertwin Phil Mellor Trophy 2nd Leg: Ryan Farquhar (Kawasaki ER6) Gara 15 Steve Henshaw Gold Cup: Ryan Farquhar (Kawasaki ZX-10R) Gara 16 National F2 Sidecar 2nd Leg: Harrison/Patterson (Shelbourne 600) Gara 17 600 David Jefferies Cup 2nd Leg: Ryan Farquhar (Kawasaki ZX-6R) Gara 18 250 Lee Pullan Trophy 2nd Leg: Seamus Elliott (Honda RS250) Gara 19 125 Stu Reed Trophy 2nd Leg: Chris Palmer (Honda RS125R) Gara 20 National 400 2nd Leg: Daniel Frear (Kawasaki ZXR 400) Gara 21 National F2 Sidecar 3rd Leg: Bell/Bell (LCR 600cc) 60th Steve Henshaw International Gold Cup La Classifica Finale La Classifica della Gold Cup 01- Ryan Farquhar – Kawasaki ZX-10R – 8 giri in 15’31.245 (75.151 mph) 02- John McGuinness – Honda CBR 1000RR – + 4.863 (74.761 mph) 03- Ian Lougher – Kawasaki ZX-10R – + 9.412 (74.399 mph) 04- Michael Dunlop – Kawasaki ZX-10R – + 10.652 (74.301 mph) 05- Keith Pringle – Kawasaki ZX-6R – + 13.020 (74.115 mph) 06- Ivan Lintin – Suzuki GSX-R 600 – + 24.373 (73.234 mph) 07- Richard Gibson – Yamaha YZF R1 – + 26.497 (73.072 mph) 08- Lee Vernon – Triumph Daytona 675 – + 41.416 (71.951 mph) 09- Mick Goodings – Yamaha YZF R1 – + 44.684 (71.710 mph) 10- Mark Lister – Yamaha YZF R6 – + 54.538 (70.993 mph) 11- Jules Croft – Honda CBR 1000RR – + 57.238 (70.799 mph) 12- Robert Wilson – Kawasaki ZX-6R – + 57.808 (70.759 mph) 13- Dave Woolams – Suzuki GSX-R 1000 – + 59.836 (70.614 mph) 14- Dave Hewson – Kawasaki ZX-10R – + 1’09.010 (69.966 mph) 15- Paul Shoesmith – BMW S1000RR – + 1’17.347 (69.388 mph) 16- Seamus Elliott – Yamaha YZF R6 – + 1’18.217 (69.328 mph) 17- Dean Hindson – Yamaha YZF R6 – + 1’18.231 (69.327 mph) 18- Stephen Degnan – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’20.022 (69.204 mph) 19- Gary Graves – Yamaha YZF R6 – + 1’37.364 (68.038 mph)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy