Moto2: Misano ospita il dodicesimo round con Redding in fuga

Moto2: Misano ospita il dodicesimo round con Redding in fuga

Ultima chiamata per gli avversari Espargaro e Rabat

Commenta per primo!

Un weekend che ti cambia… la carriera. In casa, a Silverstone, Scott Redding ha vissuto quattro giorni da sogno: giovedì l’annuncio del passaggio alla MotoGP per il 2014 con contratto biennale in tasca e la disponibilità di una Honda RCV1000R (ex-Production Bike Racer) del team Gresini, domenica una sensazionale vittoria che lo proietta sempre più al comando della classifica di campionato. Con ben 38 punti di vantaggio rispetto al suo più diretto inseguitore, questo fine settimana al “Misano World Circuit Marco Simoncelli” il portacolori del Marc VDS Racing Team darà l’assalto alla vittoria nel dodicesimo appuntamento del mondiale Moto2 2013 e con tutte le credenziali per ipotecare la conquista del primo titolo iridato. Giunto alla piena maturazione agonistica alla quarta stagione di militanza nella “middle class” sempre con la compagine belga (ed il secondo consecutivo in sella ad una KALEX), il 20enne di Quedgeley non ha commesso errori: sempre a punti (192 totalizzati) negli undici eventi sin qui andati in archivio per un bottino di 7 podi comprensivo delle tre vittorie conseguite a Le Mans, Mugello e, ora, in casa a Silverstone. Sembra inarrestabile il più giovane vincitore di sempre nel Motomondiale (nel 2008 a Donington Park tra le 125cc a 15 anni e 170 giorni), tanto che Misano può risultare come l’effettiva “ultima chiamata mondiale” per i suoi avversari nella corsa al titolo. Sebbene restano sei gare da disputare con 150 punti in palio, a Misano Pol Espargaro non può più sbagliare. A digiuno di vittorie da quattro eventi e da tre giù dal podio, “Polyccio” sconta così 38 punti di svantaggio dal suo futuro avversario nella top class, tanti specie considerando la costanza di rendimento del buon Redding. Per questo Espargaro a Misano è quasi obbligato a vincere, un pò come i rispettivi compagni di squadra Tito Rabat (Pons Racing) e Mika Kallio (Marc VDS Racing Team), potenzialmente ancora in corsa per la vittoria finale, ma staccati rispettivamente di 57 e 67 punti dalla vetta. Luthi (12), Nakagami (30), Rabat (80) e Aegerter (77) Per l’edizione 2013 del Gran Premio Aperol di San Marino e della Riviera di Rimini si darà così uno sguardo alla corsa che vale l’iride, ma con tanti potenziali “outsider” decisi a recitare un ruolo da protagonista nel fine settimana. Questo il caso di Takaaki Nakagami, a Silverstone in lizza per la vittoria (2° sul traguardo) ed autore della terza pole stagionale, ormai pronto per puntare al gradino più alto del podio con la KALEX dell’Italtrans Racing Team provata nuovamente in questi giorni a Vallelunga. Oltre al pupillo HRC saranno da seguire con interesse due piloti in evidenza in quest’ultimo scorcio del mondiale come un “ritrovato” Thomas Luthi (Suter MMX2 dell’Interwetten Paddock) e Johann Zarco (Suter di Iodaracing Project), senza scordarci della riconfermata coppia del team Aspar formata da Nico Terol e Jordi Torres più Dominique Aegerter, quinto nella generale con la Suter del Technomag carXpert e primo dei piloti non-KALEX. A Misano correranno con la speranza di conquistare un buon risultato i nostri tre portacolori, tutti schierati (su Speed Up) dal Forward Racing: Simone Corsi (10° in campionato e l’unico finora a salire sul podio, 2° al Sachsenring) e i due idoli di casa Mattia Pasini ed il sammarinese Alex De Angelis, entrambi dai trascorsi favorevoli e convincenti sull’ex Circuito Santamonica, speranzosi di dare una definitiva svolta in positivo ad una stagione fin qui avara di soddisfazione. Pol Espargaro (40) e Simone Corsi (3) attesi protagonisti Accanto a loro la Moto2 accoglierà a Misano un “deb” di lusso come Franco Morbidelli, capoclassifica dell’Europeo Superstock 600 con la Kawasaki Puccetti del San Carlo Team Italia, convocato per l’occasione dal team Gresini per sostituire Doni Tata Pradita con la Suter MMX2 iscritta dal team Federal Oil Gresini Moto2. Per il “Morbido” sarà l’esordio assoluto nella “middle class” nonostante un breve test in questi giorni a Vallelunga, risultando una delle tante novità del weekend: in casa Blusens Avintia Toni Elias lascia (direzione Superbike) la propria KALEX all’argentino Ezequiel Iturrioz, accanto a lui correrà Alejandro Marinelarena in sostituzione dell’infortunato Dani Rivas. Non ci sarà nemmeno Mike Di Meglio con il Team JiR che ha deciso di dare una nuova opportunità all’australiano Jason O’Halloran, mentre con il GP Silverstone si è conclusa l’avventura nel Motomondiale di Yuki Takahashi: da Misano con la Moriwaki MD600 dell’IDEMITSU Honda Team Asia di Tadayuki Okada correrà Azlan Shah Kamaruzaman, malese protagonista della SuperSports 600cc con il team Boon Siew Honda, già con un paio di test all’attivo con la Moriwaki Moto2. Moto2 World Championship 2013 La Classifica di Campionato 01- Scott Redding – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – 192 02- Pol Espargaro – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – 154 03- Tito Rabat – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – 135 04- Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – 125 05- Dominique Aegerter – Technomag carXpert – Suter MMX2 – 108 06- Takaaki Nakagami – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – 105 07- Johann Zarco – CAME Iodaracing Project – Suter MMX2 – 95 08- Thomas Luthi – Interwetten Paddock Moto2 Racing – Suter MMX2 – 81 09- Nico Terol – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – 77 10- Simone Corsi – NGM Mobile Racing – Speed Up SF13 – 74 11- Jordi Torres – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – 73 12- Xavier Simeon – Maptaq SAG Zelos Team – KALEX Moto2 – 63 13- Julian Simon – Blusens Avintia – KALEX Moto2 – 46 14- Alex De Angelis – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 – 45 15- Anthony West – QMMF Racing Team – Speed Up SF13 – 34 16- Mattia Pasini – NGM Mobile Racing – Speed Up SF13 – 31 17- Marcel Schrotter – Maptaq SAG Zelos Team – KALEX Moto2 – 22 18- Toni Elias – Blusens Avintia – KALEX Moto2 – 21 19- Randy Krummenacher – Technomag carXpert – Suter MMX2 – 20 20- Mike Di Meglio – JiR Moto2 – MotoBI – 18 21- Danny Kent – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – 7 22- Sandro Cortese – Dynavolt Intact GP – KALEX Moto2 – 7 23- Louis Rossi – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – 4 24- Axel Pons – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – 2 25- Ricky Cardus – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 – 1 Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy