Moto2: Marc Marquez all’esordio è già da mondiale?

Moto2: Marc Marquez all’esordio è già da mondiale?

Nei test invernali ha viaggiato su tempi record al debutto

Viene proposto (giustamente) come nuovo fenomeno del motociclismo iberico e mondiale, seguito da sponsor invidiati da tutto il paddock (Repsol ed il colosso bancario CatalunyaCaixa). Marc Marquez, all’esordio in Moto2 dopo un titolo conquistato con pieno merito in 125cc, è già da mondiale. Questo è quanto emerso nel pre-campionato 2011 dove, rispetto ai suoi colleghi, ha avuto la fortuna di girare più di tutti tra test ufficiali e privati. Il Monlau Competicion (Team CatalunyaCaixa Repsol) del suo manager personale Emilio Alzamora gli ha messo a disposizione una Suter MMXI ultima evoluzione dandogli tempo per trovare il feeling con la 600cc 4 tempi, anche se il talento di Cerbera ci ha messo davvero poco. A 12 mesi di distanza sembra quasi riproporre le dinamiche che lo hanno portato alla conquista del titolo iridato in 125cc. Lo scorso anno dopo un paio di test era già davanti a tutti, prendendo la giusta confidenza con la Derbi RSA dell’Ajo Motorsport archiviando in fretta la triennale esperienza con la KTM: dal Mugello in avanti ha totalizzato cinque vittorie consecutive ponendo le basi per il trionfo iridato. Anche con la Moto2r Marquez non si è smentito. Prima presa di contatto a Jerez nel novembre scorso per imparare, test 2011 per… attaccare. A Valencia già in testa, a Jerez 2° ad una manciata di centesimi dal leader Stefan Bradl. Sulla carta Marc non può che esser già da mondiale. Penso che possiamo ritenerci soddisfatti del lavoro svolto questo inverno“, ha spiegato Marquez. “Abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati, questa è la cosa più importante. Chiaramente il bilancio è positivo, mi sento sempre più a mio agio sulla moto, nonostante ci sia ancora molto lavoro da svolgere. A Jerez abbiamo svolto un long run positivo, mantenendo tempi costanti sul passo e sulla durata“. Marc Marquez, che sta facendo incetta di premi (oggi sarà a Bilbao per ricevere il premio dell’associazione della stampa sportiva spagnola nel corso del “XXXI Gala Nacional del Deporte”), come nel 2010 mantiene il profilo basso e non parla di titolo mondiale. “In Qatar sarà tutto diverso, è un circuito completamente nuovo per noi con la Moto2 e penso saremo lì nel gruppo degli altri piloti. Vedremo soltanto lì a che punto siamo dopo i test invernali“. Le stesse parole espresse prima dell’esordio in 125 con la Derbi-Ajo, concludendo poi secondo a Losail…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy