Moto2: Julian Simon “Elias era difficile da battere oggi”

Moto2: Julian Simon “Elias era difficile da battere oggi”

Conclude secondo a Motegi, l’unico a tenere il passo di Elias

Commenta per primo!

Nella giornata di ieri, subito dopo la conquista della pole position, Julian Simon si sentiva sicuro di poter vincere a Motegi. Non ha fatto però i conti con Toni Elias, velocissimo al Twin Ring dove ha colto la settima vittoria stagionale battendo proprio il pilota del team Aspar. “Julito” è comunque felice del risultato, ma soprattutto di questa prestazione: resta l’unico ad aver tenuto il passo del leader del mondiale in queste ultime gare.

Penso che abbiamo lavorato molto bene nell’arco di tutto il weekend, gara compresa“, spiega Julian Simon. “Abbiamo imparato molto sulla moto scoprendo proprio qui cosa ci serve per andare più veloci. Sono felice nonostante il secondo posto, per noi è il quarto podio consecutivo e questo dimostra che stiamo migliorando.

Ho cercato di tenere il passo di Toni Elias, siamo andati in fuga insieme, ma non c’era l’occasione di passarlo. In alcuni punti eravamo vicino, in altri non era possibile stargli dietro, aveva una spinta in più sul rettilineo. Nell’ultimo giro le ho provate tutte, ma ho commesso un errore e così ho dovuto rinunciare al sorpasso.

Ad ogni modo sono felice del risultato e di come abbiamo lavorato in questo fine settimana, questo mi da fiducia in vista della prossima gara a Sepang“, ha concluso il Campione del Mondo della classe 125cc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy