Moto2: Gino Rea a piedi per il 2013, salta il team ESGP

Moto2: Gino Rea a piedi per il 2013, salta il team ESGP

Chiude sul nascere il team ESGP per il mondiale

Commenta per primo!

Con un comunicato stampa Gino Rea, Campione Europeo Superstock 600 2009 con il Ten Kate Junior Team e vincitore di una gara nel Mondiale Supersport 2011 (a Brno con Honda Intermoto), ha annunciato il naufragio del progetto ESGP per il mondiale Moto2 2013 ritrovandosi mestamente a piedi giusto a pochi giorni dai primi test stagionali in programma, dal 12 al 14 febbraio prossimi, all’Autodromo Ricardo Tormo di Valencia.

La notizia, anticipata da MCN, ha trovato conferma dal diretto interessato nella serata di ieri. “Avevo raggiunto un accordo verbale con il team al termine dello scorso anno“, spiega Gino Rea. “Tutto stava andando per il meglio, avrei dovuto correre nel mondiale con una FTR. Essendo il team ESGP una squadra all’esordio la richiesta d’iscrizione era stata presentata tardivamente, ma c’erano garanzie sui programmi 2013. Sfortunatamente il team non ha potuto assicurarsi il budget per affrontare la stagione, abbiamo perso il nostro sponsor Crimea GP (già al seguito di Rea al team Honda Intermoto e, lo scorso anno, in Gresini Moto2, ndr). A quel punto la squadra ha chiuso i battenti e così mi sono ritrovato a piedi“.

Sul podio lo scorso anno a Sepang all’esordio nel mondiale Moto2 con una Suter MMX2 del team Gresini, dopo aver provato la Bimota HB4 del team SAG a Valencia il pilota londinese aveva trovato l’accordo con l’esordiente ESGP Team diretto dall’ex pilota Johan Stigefelt, provando la FTR Moto M211 nel dicembre scorso ad Almeria.

Ho lavorato duramente per prepararmi al meglio in vista di questa stagione allenandomi insieme a James Toseland. Purtroppo adesso sono a piedi ed è troppo tardi per trovare una buona moto. L’ideale sarebbe trovare una moto in Suprbike o Supersport, se qualcuno mi può aiutarmi può scrivermi a rearacing@sky.com“, ha concluso Gino Rea.

Con la dipartita del team ESGP scompare dal mondiale Moto2 la FTR, presente ormai soltanto in MotoGP al seguito dei team Avintia Blusens e Forward Racing, oltre che in Moto3 come ciclistica di riferimento per le squadre Honda.

Servizio Fotografico: Pedro Lamazares Durá

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy