Moto2 Brno Gara: Toni Elias vince e allunga in classifica

Moto2 Brno Gara: Toni Elias vince e allunga in classifica

Iannone è secondo, sfortunatissimo Roberto Rolfo

di Redazione Corsedimoto

Giusto al giro di boa del campionato Toni Elias demolisce le speranze degli avversari vincendo per la seconda gara consecutiva, la quarta stagionale. Una tattica esemplare del pilota ex-MotoGP schierato dal team Gresini, confermando di avere un feeling particolare con l’Automotodrom di Brno dove era salito sul podio nelle ultime due stagioni nella top class tra Ducati e Honda. Partito al ralentì, il leader del mondiale ha presto recuperato restando in piena bagarre per il podio prima del cambio di ritmo all’ultimo terzo di gara. Sorpasso ad Andrea Iannone, fuga con un passo irraggiungibile per la 4° vittoria stagionale ed il 100° podio nella storia del team Gresini nel Motomondiale.

Con Andrea Iannone terzo sul traguardo passato all’ultimo giro da un rimontante Yuki Takahashi in crescita insieme alla sua Mistral 610 marchiata Tech 3, la classifica è chiarissima: Elias conduce con 55 punti di vantaggio su Iannone, ormai l’unico avversario complice l’inconsistenza di Julian Simon (5° dopo una bruttissima partenza), l’ottavo posto di Simone Corsi, il 10° del poleman Shoya Tomizawa e Thomas Luthi in crisi nera, undicesimo.

Stava invece disputando una gara bellissima Roberto Rolfo, in piena corsa per la vittoria proprio con Toni Elias, ma costretto ad abbandonare la contesa per un problema alla sua Suter MMX “Evoluzione” del team Italtrans S.T.R.: ritiro e tanta amarezza, pur con la convinzione di esser ormai presenza fissa delle posizioni di vertice della Moto2. Con Iannone 3°, Corsi 8°, Raffaele De Rosa 15° conquista il primo punto stagionale lasciando Alex Baldolini al 17° posto con la sua Caretta I.C.P., mentre Claudio Corti e Niccolò Canepa hanno navigato ben oltre la 20° posizione in un weekend davvero difficile.

Cronaca di Gara

Tomizawa parte benissimo, ma alla prima staccata Elias passa al comando con Aegerter e Cluzel (!) subito dietro seguiti da Corsi, Tode, Iannone e Nieto, Rolfo è 9°, Simon soltanto 14°. Primo volo all’altezza della curva 13 con Arne Tode che distrugge la sua Suter, davanti Tomizawa passa in testa, Elias resta lì in buona compagnia di Corsi e Cluzel che hanno guadagnato un pò di margine su Rolfo risalito già in 5° posizione. Come prevedibile si prospetta la classica gara di gruppo iper-spettacolare per la Moto2, spuntano nelle posizioni di terza anche Talmacsi, Debon, Aegerter, Redding, tanto per chiarire i primi 11 sono in meno di 2″!

Dopo pochi giri clamorosamente passa in testa Debon, facendosi largo su Cluzel, Rolfo, Iannone, Elias, Corsi e Tomizawa, la Moto2 riserva sempre sorprese e riportare “play-by-play” quanto succede in pista risulta impossibile. Da evidenziare comunque al 5° giro il sorpasso di Andrea Iannone su Debon per la testa della corsa alla curva 7, punto difficilissimo per passare.

Il pilota abruzzese di casa Speed Up prova la fuga giusto al giro di boa della contesa, proprio quando Toni Elias prende la seconda posizione con alle sue spalle Jules Cluzel e Roberto Rolfo, più staccati Debon, Talmacsi, Takahashi e tutti gli altri. Costretto al ritiro Lukas Pesek, proprio una gara da dimenticare per i tifosi della Repubblica Ceca che già hanno perso Karel Abraham, impossibilitato a prendere il via.

A sette giri dalla bandiera a scacchi la gara si rianima, con Elias e Rolfo che raggiungono Iannone ed il leader di classifica che tenta in due distinte occasioni il sorpasso prima di riuscirci all’ingresso della curva 6 aprendo oltretutto le porte a Rolfo. Purtroppo la gioia per il pilota torinese dura ben poco: al giro successivo è costretto a fermarsi proprio quando era riuscito, seppur per un attimo, a passare in testa alla corsa.

La lotta per la vittoria è così tra Elias e Iannone, dietro Takahashi raggiunge e supera Cluzel per il terzo posto. Ultimi cambiamenti prima della bandiera a scacchi, con Toni Elias che in solitaria taglia primo il traguardo vincendo ancora prendendo sempre più margine in testa alla classifica, specie pensando al sorpasso subito da Andrea Iannone all’ultimo giro a favore di Yuki Takahashi: adesso sono 55 i punti di svantaggio in campionato.

Moto2 World Championship 2010
Brno, Classifica Gara

01- Toni Elias – Gresini Racing Moto2 – Moriwaki MD600 – 20 giri in 41’51.715
02- Yuki Takahashi – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 2.312
03- Andrea Iannone – Fimmco Speed Up – Speed Up S-10 – + 2.959
04- Jules Cluzel – Forward Racing – Suter MMX – + 6.905
05- Julian Simon – Mapfre Aspar Team – Suter MMX – + 6.974
06- Gabor Talmacsi – Fimmco Speed Up – Speed Up S-10 – + 7.024
07- Alex Debon – Aeroport de Castello Ajo – FTR Moto M210 – + 7.808
08- Simone Corsi – JiR Moto2 – MotoBi – + 11.691
09- Stefan Bradl – Viessmann Kiefer Racing – Suter MMX – + 15.958
10- Shoya Tomizawa – Technomag CIP – Suter MMX – + 15.974
11- Thomas Luthi – Interwetten Moriwaki Moto2 – Moriwaki MD600 – + 16.476
12- Hector Faubel – Marc VDS Racing Team – Suter MMX – + 16.490
13- Fonsi Nieto – Holiday Gym G22 – Moriwaki MD600 – + 16.490
14- Sergio Gadea – Tenerife 40 Pons – Kalex Moto2 – + 20.130
15- Raffaele De Rosa – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 20.227
16- Dominique Aegerter – Technomag CIP – Suter MMX – + 20.233
17- Alex Baldolini – Caretta Technology Race Dept. – I.C.P. Caretta – + 25.738
18- Anthony West – MZ Racing Team – MZ RE Honda – + 27.526
19- Xavier Simeon – Holiday Gym Racing – Moriwaki MD600 – + 27.711
20- Mike Di Meglio – Mapfre Aspar Team – Suter MMX – + 28.895
21- Ratthapark Wilairot – Thai Honda PTT Singha SAG – Bimota HB4 – + 36.263
22- Scott Redding – Marc VDS Racing Team – Suter MMX – + 44.281
23- Yonny Hernandez – Blusens STX – BQR Moto2 – + 46.446
24- Ricard Cardus – Maquinza SAG Team – Bimota HB4 – + 47.620
25- Axel Pons – Tenerife 40 Pons – Kalex Moto2 – + 47.798
26- Claudio Corti – Forward Racing – Suter MMX – + 47.966
27- Vladimir Ivanov – Gresini Racing Moto2 – Moriwaki MD600 – + 48.499
28- Niccolò Canepa – RSM Team Scot – Suter MMX – + 51.993
29- Robertino Pietri – Italtrans S.T.R. – Suter MMX – + 52.243
30- Mashel Al Naimi – Blusens STX – BQR Moto2 – + 53.151
31- Joan Olive – Jack & Jones by Antonio Banderas – PromoHarris Moto2 – + 53.478
32- Valentin Debise – WTR San Marino Team – ADV AT02 – + 1’00.080
33- Yannick Guerra – Holiday Gym G22 – Moriwaki MD600 – + 1’08.242

Alessio Piana

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy