Moto2 Brno Gara: Marc Marquez non si batte, nuova vittoria

Moto2 Brno Gara: Marc Marquez non si batte, nuova vittoria

Iannone lotta per la vittoria, Corsi è 5° davanti a De Angelis

Commenta per primo!

In forma “mondiale”, vivendo un vero e proprio stato di grazia. Dominatore ad Indianapolis, Marc Marquez conquista la seconda vittoria consecutiva all’Autodrom di Brno e, classifica alla mano, una seria ipoteca per il titolo mondiale Moto2. Apparentemente in difficoltà nelle prove, l’ex iridato 125 GP e futuro pilota ufficiale Honda MotoGP in gara si è subito ritrovato nelle posizioni che contano sferrando tuttavia l’attacco decisivo nei confronti di Thomas Luthi soltanto a 3 giri dal termine. Una volta balzato in testa, il pupillo di Emilio Alzamora ha chiuso tutte le porte celebrando la seconda vittoria consecutiva e sesta stagionale, 23esima in carriera nel Motomondiale, 13 delle quali conseguite in 26 presenze in Moto2.

Numeri impressionanti per l’alfiere del Monlau Competicion oggi “Team CatalunyaCaixa Repsol”, ora a +48 in campionato nei confronti di Pol Espargaro, terzo sul traguardo e preceduto da Thomas Luthi, secondo a completare la doppietta Suter Racing che ha sviluppato una nuova MMXII “imbattuta” dall’esordio in gara di Indianapolis. Se il campionato sta prendendo la strada di Cervera, oggi Andrea Iannone ha fatto di tutto per ripetere l’affermazione dello scorso anno ritrovandosi, per tutta la distanza di gara, in piena corsa per il primato salvo concludere al quarto posto con la Speed Up schierata dal proprio Speed Master Team.

Ormai fuori dai giochi-campionato, Iannone resta il migliore dei nostri staccando Simone Corsi (Iodaracing Project), quinto vincendo la “volata” del secondo gruppo davanti alla gemella FTR di Alex De Angelis (Forward Racing), un combattivo Johann Zarco (MotoBI/TSR del Team JiR) ed il futuro pilota Tech 3 MotoGP Bradley Smith, ottavo con la Mistral 610 realizzata dalla compagine transalpina. Fuori dai giochi a due giri dal termine per una scivolata Claudio Corti, nessun punto nemmeno per Roberto Rolfo (20°) e Alessandro Andreozzi (25°), in cerca del riscatto tra 3 settimane a Misano Adriatico.

Cronaca di Gara

Non prendono il via Max Neukirchner (frattura mano destra) e Ricky Cardus, fuori gioco per una caduta nel corso delle prove rimediando la lussazione alla spalla destra, si fa trovar pronto invece Thomas Luthi che conquista l’hole-shot alla staccata della prima curva allo spegnimento del semaforo, dietro figurano nell’ordine Espargaro, Iannone, Marquez, Corsi, Redding, Nakagami e Terol. Il gruppone della Moto2 si proietta verso la staccata della curva 3 in fondo al rettilineo opposto ai box, qui Marquez passa con un chirurgico attacco Iannone, qui sbaglia invece Scott Redding che si ritrova subito a terra. La corsa prosegue e si chiude in un lampo il primo giro con Luthi leader su Espargaro e Marquez, a contatto anche Corsi ora davanti a Iannone, Nakagami, Terol, Aegerter, Kallio e Zarco a completare la top-10, dodicesimo è De Angelis, diciottesimo Corti.

Marquez ha fretta e nel corso del secondo giro decide di rompere gli indugi a scapito del rivale Espargaro, medesima manovra una tornata più tardi da parte di Iannone su Corsi nella variante in salita tra le curve 12 e 13. Il pilota abruzzese in questo momento è il pilota più deciso in pista, non è frutto del caso il sorpasso ai danni di Espargaro al terzo giro puntando il mirino nei confronti delle Suter di Luthi e Marquez in bagarre. Ben presto si forma un gruppo di sei piloti di testa, ma sono quattro i piloti che sembrano avere qualcosa in più: Luthi, Marquez, Iannone ed Espargaro, più staccati Corsi, Terol con Kallio ed un rimontante De Angelis al seguito.

Prevedibilmente questo poker di testa riesce a staccarsi dal gruppo dando vita alle prime schermaglie di bagarre con Iannone che passa Marquez, ma il pupillo di Emilio Alzamora risponde in un attimo. Verso l’epilogo della contesa, a 8 giri dalla bandiera a scacchi Espargaro cambia passo: 2’03″229, giro più veloce e conseguente sorpasso su Espargaro per il terzo posto. Mentre Xavier Simeon sbaglia e paga con una scivolata all’ingresso dell’ultima curva, la direzione gara comunica a Pol Espargaro, passato 2° in quel momento, di dover retrocedere al quarto posto per un sorpasso in regime di bandiere gialle. “Polyccio” viene sfilato da Marquez, ma ci vuole un pò per lasciare (involontariamente) la 3° piazza a Iannone. Lo fa a 4 giri dal termine, si riprende la posizione un giro più tardi proprio quando Marquez, all’ingresso della curva 3, con un chirurgico sorpasso su Luthi si porta al comando della contesa.

A 2 giri dal termine Marquez dunque è in testa su Luthi, Espargaro e Iannone: chi farà la prima mossa? Proprio “Polyccio” in 2’03″061, nuovo record sul giro in gara, ma adesso viene il difficile. Senza scossoni inizia così l’ultimo giro, Iannone alla 3 con decisione si porta davanti ad Espargaro, ma al cambio di direzione della 4 è di nuovo davanti il pilota di Sito Pons. Si spezza così il poker di testa in una doppia-coppia a confronto per la 1° e la 3° posizione, ma non cambia nulla: vince Marquez davanti a Luthi, Espargaro e Iannone, Corsi vince il confronto del secondo gruppo su De Angelis, Zarco e Smith, a terra invece al penultimo giro Corti.

Moto2 World Championship 2012
Brno, Classifica Gara

01- Marc Marquez – Team CatalunyaCaixa Repsol – Suter MMXII – 20 giri in 41’19.178
02- Thomas Luthi – Interwetten Paddock – Suter MMXII – + 0.061
03- Pol Espargaro – Pons 40 HP Tuenti – KALEX Moto2 – + 0.440
04- Andrea Iannone – Speed Master Team – Speed Up S12 – + 0.510
05- Simone Corsi – CAME Iodaracing Project – FTR Moto M212 – + 10.319
06- Alex De Angelis – NGM Mobile Forward Racing – FTR Moto M212 – + 10.643
07- Johann Zarco – JiR Moto2 – MotoBI – + 10.717
08- Bradley Smith – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 10.873
09- Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – + 11.047
10- Tito Rabat – Pons 40 HP Tuenti – KALEX Moto2 – + 11.517
11- Julian Simon – Blusens Avintia – Suter MMXII – + + 12.388
12- Nico Terol – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMXII – + 12.603
13- Jordi Torres – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMXII – + 14.896
14- Dominique Aegerter – Technomag CIP – Suter MMXII – + 17.772
15- Axel Pons – Pons 40 HP Tuenti – KALEX Moto2 – + 17.848
16- Mike Di Meglio – MZ Racing – FTR Moto M211 – + 17.906
17- Takaaki Nakagami – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – + 18.495
18- Yuki Takahashi – NGM Mobile Forward Racing – FTR Moto M212 – + 30.630
19- Anthony West – QMMF Racing Team – Speed Up S12 – + 34.634
20- Roberto Rolfo – Technomag CIP – Suter MMXII – + 34.765
21- Ratthapark Wilairot – Thai Honda PTT Gresini Moto2 – Suter MMXII – + 34.892
22- Randy Krummenacher – GP Team Switzerland – KALEX Moto2 – + 36.981
23- Marcel Schrotter – Desguaces La Torre SAG – Bimota HB4 2012 – + 54.677
24- Gino Rea – Federal Oil Gresini Moto2 – Suter MMXII – + 1’19.583
25- Alessandro Andreozzi – Speed Master Team – Speed Up S12 – + 1’23.216
26- Eric Granado – JiR Moto2 – MotoBI – + 1’25.144
27- Elena Rosell – QMMF Racing Team – Speed Up S12 – + 1’32.208

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy