Moto2 Aragon Gara: Nico Terol dominatore incontrastato

Moto2 Aragon Gara: Nico Terol dominatore incontrastato

Seconda vittoria in carriera, Espargaro terzo

Commenta per primo!

Imprendibile sin dalle prove, Nico Terol non poteva che dominare l’odierna gara della Moto2 al MotorLand Aragón di Alcañiz. Reduce da positivi test organizzati da Suter Racing al Circuit d’Alcarras, l’ultimo Campione del Mondo nella storia della classe 125cc ha dominato la scena in sella alla Suter MMX2 del team di Jorge “Aspar” Martinez concretizzando un sensazionale passo-gara costantemente sotto al muro dell’1’55”. In grado di costruire un vantaggio di 4″ nei primi giri sapientemente gestito ed amministrato nel finale, il nativo di Alcoy si è assicurato la personale seconda affermazione in carriera nella formula monomotore Honda 600cc 4 tempi dopo il trionfo dell’aprile scorso al Circuit of the Americas di Austin, candidandosi senza alcun dubbio ad un 2014 da protagonista.

Terol guarda al futuro, ma c’è in palio un titolo mondiale tra Pol Espargaro e Scott Redding, artefici di un sensazionale duello senza esclusione di colpi per la terza piazza che ha premiato il portacolori Pons Racing, preceduto sì dal proprio compagno di squadra Tito Rabat (secondo), ma ora con più soltanto 19 punti da recuperare nei confronti del britannico del Marc VDS Racing Team con 100 in palio nei restanti quattro eventi di Sepang, Phillip Island, Motegi e Valencia. Si accende la corsa al titolo iridato dal quale ne è escluso Mika Kallio, buon quarto con la seconda KALEX Marc VDS a precedere Jordi Torres, sesto distanziando Johann Zarco (Suter Iodaracing Project) e Julian Simon, ottavo tenendo alti i colori dell’Italtrans Racing Team complice l’errore nei primi giri di Takaaki Nakagami, 11° sul traguardo al culmine di una prodigiosa rimonta.

Per quanto concerne i nostri portabandiera, Mattia Pasini ha condotto la prima delle quattro Speed Up SF13 del Forward Racing in nona piazza, fuori dai giochi Simone Corsi e, proprio all’ultimo giro, Alex De Angelis, sfortunato protagonista di un brutto crash quando si ritrovava in piena top-15 per un contatto con Sandro Cortese. Traguardo raggiunto invece da Marcel Schrotter (12° e futuro pilota Tech 3 per la stagione 2014), Dominique Aegerter (13°), Alejandro Marinelarena (protagonista del CEV, 14° con la KALEX del Blusens Avintia) oltre che da Danny Kent, quindicesimo.

Cronaca di Gara

Allo spegnimento del semaforo il poleman Nico Terol non sbaglia: leader alla staccata della staccata della prima curva su un Nakagami partito benissimo, Espargaro, Rabat con evidenza anche i nosti Corsi e De Angelis rispettivamente in quinta e sesta posizione, favoriti oltretutto dalla scivolata di Thomas Luthi in piena curva 3. Terol in poche curve riesce a distanziare i suoi più diretti inseguitori, subito in bagarre tra loro: Espargaro alla curva 7 si sbarazza di Nakagami, fa lo stesso Rabat, ma archiviano il primo giro con addirittura 1″6 (!) da recuperare sul fuggitivo portacolori del team Aspar. Fuori gioco invece Xavier Simeon, scivolato alla staccata in fondo al rettilineo dei box, imitato (e sfiorato!) da Steven Odendaal ed in seconda battuta da Ezequiel Iturrioz.

Come nelle qualifiche ufficiali, Nico Terol è davvero indemoniato: una sequenza di giri veloci in 55″159, 54″671, 54″708, 54″624 lo proiettano con oltre 4″ di margine su Rabat, passato secondo a scapito di Redding e del proprio compagno di squadra Espargaro in difficoltà. Peggio è andata a Takaaki Nakagami, costretto a recuperare dalla 22esima posizione dopo un “dritto” alla curva 14 nel tentativo di passare Torres per la quinta posizione, in compenso troviamo là davanti Mattia Pasini, sesto mentre il proprio compagno di squadra Simone Corsi finisce a terra. Amaro epilogo per il pilota capitolino, tutt’altra vita per Mika Kallio che in 1’54″369 a sorpresa si rivela il pilota più veloce in pista, passa in un lampo Torres per la top-5 e punta il mirino su Espargaro che nonr iesce a tenere il ritmo-gara di Rabat e Redding già a confronto per la seconda piazza.

I due ingaggiano un bellissimo duello nel corso del 9° giro dal quale ne esce vincitore Scott Redding, ma poco più tardi è lo stesso Rabat a riproporsi davanti tentando, a 10 tornate dal termine, di scappar via. Il pilota Pons Racing prova persino a riacciuffare il fuggitivo Terol facendo registrare il miglior riferimento cronometrico in 1’54″288, ma è un proposito illusorio con il nativo di Alcoy che conserva ed amministra il vantaggio superiore ai 2″. Definite le prime due posizioni, la bagarre ora è tutta per la seconda posizione tra Redding ed Espargaro con Kallio nel ruolo di terzo incomodo: alla staccata in fondo al rettilineo opposto ai box “Polyccio” è davanti, ma in uscita il britannico ripassa la KALEX #40 con persino un contatto (rischiosissimo) tra i due. Si ripropone questo confronto al penultimo giro, questa volta Espargaro riesce a spuntarla trovando lo spunto giusto per chiudere in terza piazza, ma alle spalle di Rabat e di un imprendibile Nico Terol alla seconda vittoria stagionale.

Moto2 World Championship 2013
MotorLand Aragón, Classifica Gara

01- Nico Terol – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – 21 giri in 40’15.232
02- Tito Rabat – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – + 1.736
03- Pol Espargaro – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – + 3.530
04- Scott Redding – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – + 3.783
05- Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – + 4.049
06- Jordi Torres – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – + 11.602
07- Johann Zarco – CAME Iodaracing Project – Suter MMX2 – + 16.298
08- Julian Simon – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – + 18.765
09- Mattia Pasini – NGM Mobile Racing – Speed Up SF13 – + 22.266
10- Sandro Cortese – Dynavolt Intact GP – KALEX Moto2 – + 23.757
11- Takaaki Nakagami – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – + 23.924
12- Marcel Schrotter – Maptaq SAG Zelos Team – KALEX Moto2 – + 24.487
13- Dominique Aegerter – Technomag carXpert – Suter MMX2 – + 28.011
14- Alejandro Marinelarena – Blusens Avintia – KALEX Moto2 – + 33.120
15- Danny Kent – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 43.909
16- Axel Pons – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – + 44.230
17- Gino Rea – Gino Rea Montaze Broz Racing Team – FTR Moto M212 – + 44.293
18- Louis Rossi – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 47.587
19- Ricky Cardus – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 – + 47.678
20- Roman Ramos – JiR Moto2 – MotoBI – + 52.153
21- Alberto Moncayo – Argiñano & Gines Racing – Speed Up SF13 – + 53.848
22- Doni Tata Pradita – Federal Oil Gresini Moto2 – Suter MMX2 – + 1’24.099
23- Robin Mulhauser – Technomag carXpert – Suter MMX2 – + 1’26.887
24- Thitipong Warokorn – Thai Honda PTT Gresini Moto2 – Suter MMX2 – + 1’37.241
25- Rafid Topan Sucipto – QMMF Racing Team – Speed Up SF13 – a 1 giro

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy