250cc Assen: Mattia Pasini scende in pista, tensione ai box

250cc Assen: Mattia Pasini scende in pista, tensione ai box

Si è risolta la situazione al Team Toth all’ultimo

Commenta per primo!

Il Team Toth ieri ha rilasciato un messaggio, pubblicato in ungherese anche sul proprio sito internet ufficiale, dove si diceva “Al contrario di quanto scrive la stampa sensazionalistica italiana, il Team Toth sarà regolarmente in pista domani ad Assen!“. Che dire: 24 ore dopo nella prima sessione di prove libere, è successo di tutto. Attimi di tensione, per mezz’ora i piloti (Imre Toth e, soprattutto, Mattia Pasini) fermi ai box, ma finalmente la situazione si è “sbloccata”.

Aprilia Racing ha dato il via libera al Team Toth di far correre le Aprilia RSA di Pasini e Toth, rilasciando la centralina “sequestrata” dopo il mancato arrivo del bonifico di pagamento delle due moto (effettuato solo nella primissima mattinata). Il momento è arrivato alle 15:34, con Mattia Pasini sceso in pista per il suo primo giro dopo una metà sessione di preoccupazioni, dubbi, e pensieri.

L’OK è arrivato verso le 15 e 30, dopo una lunga trattativa ed una mezz’ora vissuta nel paradosso: piloti, meccanici, tutti pronti, le moto ferme. Un saliscendi di Mattia Pasini tra box e Motorhome, il cartello “No Moto, No Parti” esposto, tanto stupore per le decisioni di Imre Toth Sr. e della stessa Aprilia, che non poteva lasciar comunque un pilota (un “suo” pilota) come Pasini ai box.

Finalmente la situazione sembrerebbe esser risolta: la buona notizia è che adesso Mattia Pasini è sceso in pista, sperando che non si ripresenti lo stesso problema al Sachsenring.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy