Pedrosa: “Livello di competitività altissimo qui a Valencia”

Pedrosa: “Livello di competitività altissimo qui a Valencia”

Stacca il 2° crono e si intromette nel duello mondiale

Commenta per primo!

Duello mondiale tra Marquez e Lorenzo? Sì, ma a Valencia non si può sottovalutare Dani Pedrosa, vincitore su questo tracciato in tutte e tre le classi ed in 6 distinte occasioni (2002 in 125cc, 2004 e 2005 in 250cc, 2007, 2009 e 2012 in MotoGP), protagonista oggi nella seconda sessione di prove libere tanto da spezzare il dualismo di testa. Autore del secondo riferimento cronometrico in 1’31″286 a soltanto 66/1000 da Marquez, il tri-Campione del Mondo spera di concretizzare un ulteriore passo-avanti in termini velocistici domani considerato il livello molto alto dei piloti di testa all’Autodromo Ricardo Tormo.

Oggi le condizioni della pista non erano proprio congeniali per poter sfruttare al meglio la moto“, afferma Dani Pedrosa. “Si scivolava parecchio, sia con la gomma morbida che con quella dura: è un problema in più in vista della gara quando saranno 30 i giri da percorrere.

Questo weekend bisogna mantenere alto il livello di concentrazione. Il livello dei piloti di testa è molto alto, tutti stanno guidando al meglio e sono velocissimi. Per questo dobbiamo cercare di trovare una soluzione per poter sfruttare al massimo moto e pneumatici preparandoci così per la gara.

Cercheremo di farlo domani, seguiremo una strada per migliorare diverse aree della moto, sempre con la stessa metolodogia di lavoro intrapresa quest’anno“.

Quando ed eventuali ordini di scuderia a favore del proprio compagno di squadra Marc Marquez, ieri Pedrosa era già stato chiarissimo. “Non ci sono: penso che il miglior aiuto possibile per il team sia quello di vincere la gara”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy