MotoGP: Yamaha, trattenere Valentino Rossi oltre il 2010

MotoGP: Yamaha, trattenere Valentino Rossi oltre il 2010

Si lavorerà nei prossimi mesi per il rinnovo di contratto

Commenta per primo!

Titolo 2009 già in bacheca, Valentino Rossi e Yamaha pensano già al futuro. Insieme? Certamente nel 2010: c’è un contratto e le due parti lo rispetteranno, rispedendo al mittente le voci di un clamoroso passaggio del nove volte iridato alla Ducati (con annessa penale da pagare). Con un anno di anticipo si guarda già alla stagione successiva, 2011, con la solita domanda: cosa farà Valentino Rossi?

Resterà in Yamaha, proverà la sfida in Ducati, guarda alla Ferrari o al mondiale Rally? Nel dopo gara di Sepang i diretti interessati si sono espressi al riguardo, a cominciare dallo stesso Valentino Rossi. Prima assicura, se ce ne fosse il bisogno di come sia “Bello vincere con Yamaha“. Più tardi rivela la data giusta per la scelta in prospettiva 2011: il prossimo mese di giugno.

Davide Brivio non può quindi “Sperare che Valentino resti con noi anche dopo il 2010“, non sentendosi particolarmente preoccupato da un possibile passaggio in Formula 1, secondo lui una possibilità sempre più lontana dopo la scelta dell’estate 2006 di restare ancora nelle moto.

Le parole più significative restano però quelle di Lin Jarvis, responsabile di Yamaha Racing. “Non penso riuscirò a convincere Valentino a continuare a correre dopo il 2010. Questa decisione spetterà solo a lui, ma io e tutta la Yamaha faremo il possibile per far sì che resti con noi nell’eventualità decida di correre ancora in moto“. Segnale importantissimo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy