MotoGP Phillip Island Prove 3: Lorenzo 1°, Pedrosa al Q1

MotoGP Phillip Island Prove 3: Lorenzo 1°, Pedrosa al Q1

Pedrosa dovrà passare per il Q1, Marquez è 2°

Commenta per primo!

Avvincente finale della terza sessione di prove libere della MotoGP al Phillip Island Grand Prix Circuit, determinante per eleggere i 10 piloti ammessi di diritto al decisivo ‘Q2’ delle qualifiche ufficiali. In un turno a lungo dominato da Marc Marquez con il crono di 1’29″157, a 7 minuti dal termine Jorge Lorenzo in 1’29″653 ha staccato il miglior riferimento della sessione lasciando a 297/1000 il Campione del Mondo 2014, a 0″334 Andrea Iannone (scivolato alla ‘Doohan’ dopo aver staccato con gomma media posteriore il suo best lap in 1’29″491), a 0″338 Valentino Rossi, quarto ed artefice di un apprezzabile passo avanti al suo ultimo giro lanciato.

Accantonata momentaneamente la anteriore ‘asimmetrica’ testata ieri incappando subito in una caduta, Lorenzo con la ‘extra soft’ anteriore si è riappropriato della leadership in una sessione caratterizzata soprattutto dalla clamorosa esclusione dal ‘Q2’ di Dani Pedrosa, soltanto undicesimo nella graduatoria ‘combinata’ dei tre turni di prove complice una sbavatura alla staccata del tornantino ‘MG’. Il tre volte iridato tra 250cc e 125cc sarà pertanto costretto a passare per la tagliola del Q1 lasciando campo aperto ai già menzionati Marquez, Iannone (OK dopo la scivolata) e Rossi, ma anche alle Yamaha Tech 3 di Pol Espargaro (5° dopo esser stato a lungo ‘a rischio’) e Bradley Smith, la Forward Yamaha ‘Open’ di Aleix Espargaro (non miglioratosi rispetto a ieri), un convincente Cal Crutchlow e Stefan Bradl.

Grazie al tempo di ieri è rientrato nei 10 anche Andrea Dovizioso non velocissimo con la ‘morbida’ posteriore (esclusiva del weekend per i piloti Ducati e Open), traguardo sfumato nel suo 200esimo GP in carriera anche per Alvaro Bautista, quattordicesimo ritrovandosi preceduto dal compagno di squadra Scott Redding (ma su RCV1000R ‘Open’) e Yonny Hernandez (Ducati Desmosedici GP13 Pramac). Chiude con il sedicesimo crono invece Alex De Angelis (Forward Yamaha) mentre Danilo Petrucci (ART Iodaracing) è ventesimo.

MotoGP™ World Championship 2014
Phillip Island Grand Prix Circuit, Classifica Combinata FP1-FP2-FP3

01- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – 1’29.157 (Factory)
02- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.297 (Factory)
03- Andrea Iannone – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 0.334 (Factory) *
04- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.338 (Factory)
05- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.478 (Factory)
06- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.504 (Factory)
07- Aleix Espargaro – NGM Forward Racing – Forward Yamaha – + 0.592 (Open)
08- Cal Crutchlow – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 – + 0.653 (Factory) *
09- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.722 (Factory)
10- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 0.788 (Factory) *
11- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.819 (Factory)
12- Scott Redding – GO&FUN Honda Gresini – Honda RCV1000R – + 1.114 (Factory) *
13- Yonny Hernandez – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.124 (Factory) *
14- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.311 (Factory)
15- Hiroshi Aoyama – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R – + 1.370 (Open)
16- Alex De Angelis – NGM Forward Racing – Forward Yamaha – + 1.468 (Open)
17- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14 – + 1.506 (Open)
18- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Honda RCV1000R – + 1.600 (Open)
19- Nicky Hayden – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R – + 1.789 (Open)
20- Danilo Petrucci – Octo Iodaracing Team – ART GP14 – + 2.225 (Open)
21- Mike Di Meglio – Avintia Racing – Avintia GP14 – + 2.474 (Open)
22- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia – + 2.827 (Open)
23- Broc Parkes – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia – + 3.209 (Open)

* Le Ducati iscritte come “Factory” con concessioni “Open” (serbatoio 24 litri, 12 motori a stagione)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy