MotoGP: Marc VDS si presenta, doppio programma per il 2015

MotoGP: Marc VDS si presenta, doppio programma per il 2015

In MotoGP con Redding, in Moto2 con Rabat e Marquez

Tra le squadre più munifiche del paddock grazie alla passione e gli investimenti del suo proprietario Marc van der Straten, in soli sei anni ha esordito in Moto2 (2010), conquistato i primi podi e vittorie, sfiorato il titolo mondiale con Scott Redding (2013), missione compiuta lo scorso anno con Tito Rabat e Mika Kallio 2° in classifica. Il Marc VDS Racing Team per la stagione 2015 raddoppierà l’impegno nel Motomondiale proseguendo l’avventura in Moto2 con due KALEX affidate al Campione del Mondo in carica Tito Rabat (il primo nella storia della formula monomotore Honda 600cc a difendere il #1) e l’iridato Moto3 2014 Alex Marquez, ma anche debuttando in MotoGP con una Honda RC213V Factory Spec. affidata al rientrante Scott Redding. Un progetto ambizioso frutto dell’accordo trovato tra Marc VDS, il nuovo main sponsor Estrella Galicia (da qui la nuova denominazione di Team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS) e la partnership sportiva con il Monlau Competición di Emilio Alzamora che garantirà a Marc VDS una presenza anche in Moto3, FIM CEV Moto3 Junior World Championship e nel RFME Campeonato de España de Velocidad. Un progetto ad ampio respiro svelato nella giornata di giovedì 5 febbraio presso “La Casa del Lector” situata al Matadero Arts Centre di Madrid alla presenza di Marc van der Straten (titolare Marc VDS), Michael Bartholemy (Team Principal Marc VDS e Manager personale di Scott Redding) e Ignacio Rivera (CEO Hijos de Rivera S.A.U titolare del brand Estrella Galicia). Negli ultimi 20 mesi abbiamo lavorato senza soste per concretizzare questo progetto“, ha ammesso Michael Bartholemy. “Ci siamo incontrati con i vertici di Estrella Galicia 0,0 ed Emilio Alzamora, così siamo stati in grado di realizzare una partnership che ci vedrà al via in cinque distinte categorie con ben dodici piloti. Credo che sia la miglior struttura al mondo per quanto concerne la formazione dei giovani talenti del motociclismo“. Si guarda al futuro, ma anche al presente con l’esordio in MotoGP. Già con Marc VDS nel quadriennio 2010-2013, Scott Redding proseguirà l’esperienza nella top class questa volta con una Honda RC213V in configurazione ‘Factory’ e con una squadra amica con Michael Bartholemy, suo manager, al muretto box. “Sono davvero felice di tornare in Marc VDS e di esser l’unico pilota della squadra“, ha ammesso il pilota britannico. “Tutti gli sforzi saranno concentrati su di me, pertanto insieme faremo il possibile per ridurre lo svantaggio dal gruppo di testa ed ottenere risultati positivi nell’arco della stagione“. Se in MotoGP Marc VDS ha definito un programma biennale di crescita, in Moto2 l’obiettivo è quello di bissare i trionfi 2014 con il Campione del Mondo in carica Tito Rabat. “Vincere è difficile, ancor più riconfermarsi. Non sarà certamente facile riuscirci quest’anno: il livello si è ulteriormente alzato, ci sono tanti piloti veloci che faranno di tutto per batterci. Tuttavia, se lavoreremo bene, non vedo perchè non possiamo ripetere i risultati dello scorso anno: questo è il nostro obiettivo“. Accanto a Rabat, frutto dell’accordo con Alzamora il Marc VDS Racing Team affiderà la seconda KALEX per i prossimi due anni al Campione del Mondo Moto3 2014 Alex Marquez, non particolarmente a suo agio nei precedenti test tenutisi tra Valencia e Jerez. “Sarà una stagione impegnativa, per questo sarà indispensabile esser pazienti e mantenere la calma. Il nostro obiettivo è di puntare a vincere nel 2016, mentre per quest’anno far esperienza e, da metà stagione in poi, magari lottare con i primi per il podio e, perchè no, per vincere una gara. Poter contare al box su Tito (Rabat) per me sarà un vantaggio: è un amico, mi aiuta e le sue prestazioni sono uno stimolo per migliorarmi di gara in gara“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy