MotoGP Losail Prove Libere 2: Marquez balza al comando

MotoGP Losail Prove Libere 2: Marquez balza al comando

Precede le Yamaha di Lorenzo, Rossi e Crutchlow

Commenta per primo!

Scampato il pericolo pioggia con soltanto qualche gocciolina a posticipare di pochi minuti l’avvio della sessione, i protagonisti della MotoGP sono tornati in pista a Losail per la seconda sessione di prove libere del Commercial Bank Grand Prix of Qatar 2013, primo di due turni in programma questa sera sul tracciato qatariota. I 45 minuti di prove a disposizione hanno offerto un’avvincente alternanza al vertice con exploit finale (tutt’altro che sorprendente) di Marc Marquez, autore in 1’56″477 del miglior rriferimento cronometrico, giusto 268 millesimi meglio del connazionale Jorge Lorenzo, 0″328 a scapito di Valentino Rossi. Ci ha messo soltanto due turni di prove (e diverse escursioni nelle vie di fuga asfaltate dell’impianto di Doha) il nuovo “craque” del motociclismo a proporsi quale leader della top class, autore di una convincente ed apprezzabile progressione finale valsa il miglior tempo sovvertendo i valori in campo espressi nella serata di ieri quando si era ritrovato ad inseguire di oltre mezzo secondo il terzetto Yamaha in fuga.

La top class trova così ulteriori elementi d’interesse per il weekend, confermando tuttavia il potenziale Yamaha: Jorge Lorenzo, provando il telaio 2013 (l’ultima evoluzione introdotta negli ultimi test invernali), ha staccato il secondo crono, soltanto 60/1000 meglio rispetto a Valentino Rossi dedito a un lavoro, riprendendo le sue parole, “Di fino” con il “vecchio” telaio e con l’obiettivo di “Giocarsela” domenica in gara.

Rossi sconta 328/1000 dalla vetta svantaggio che sale a 6/10 per Cal Crutchlow, quarto a precedere un sempre positivo Stefan Bradl (5°) ed Andrea Dovizioso, 6° pur con 1″3 da recuperare con la migliore Ducati in classifica. Sono ben tre le GP13 nella top-10 grazie a Nicky Hayden (8°) ed un “ritrovato” Ben Spies (9°), entrambi preceduti da un Dani Pedrosa che inaspettatamente chiude settimo ed ancor più inspiegabilmente sconta 1″4 (!) dal suo nuovo, giovane, scomodo compagno di squadra Marc Marquez.

Nella lotta per ottenere il lasciapassare per il Q1 (i primi 10 della classifica combinata delle sessioni di prove libere, FP4 esclusa) al momento è Alvaro Bautista l’ultimo degli ammessi seppur con un esiguo vantaggio rispetto ai “Rookie” Bradley Smith ed Andrea Iannone, seguiti nell’ordine da Aleix Espargaro capoclassifica tra le CRT con la ART-Aprilia del team Aspar, ma con soltanto 240 millesimi di vantaggio rispetto al colombiano Yonny Hernandez schierato da PBM UK. Tra i piloti equipaggiati della centralina elettronica Magneti Marelli in prefigurazione 2014 Hector Barbera è il più veloce (e 3° di classe CRT), costretti ad inseguire i nostri Danilo Petrucci e Claudio Corti rispettivamente in 18esima e 22esima posizione scontando un netto gap velocistico sul rettifilo dei box.

MotoGP World Championship 2013
Losail International Circuit, Classifica Prove Libere 2

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’56.477
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.268
03- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.328
04- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.692
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.780
06- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.356
07- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 1.400
08- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.563
09- Ben Spies – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.660
10- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.821
11- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.863
12- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 2.098
13- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 2.154 (CRT)
14- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 2.394 (CRT)
15- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 2.427 (CRT)
16- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 2.708 (CRT)
17- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 3.332 (CRT)
18- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 4.080 (CRT)
19- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 4.175 (CRT)
20- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 4.442 (CRT)
21- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 4.463 (CRT)
22- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 4.844 (CRT)
23- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – + 5.145 (CRT)
24- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – + 5.339 (CRT)

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy