MotoGP: la delusione di Aleix Espargaro dopo Barcellona

MotoGP: la delusione di Aleix Espargaro dopo Barcellona

Caduto in gara dopo prove a dir poco positive

A Barcellona Aleix Espargaro correva in casa, nel senso letterale del termine, abitando a pochi kilometri dal circuito di Montmelò. Logicamente le ambizioni erano alte, sicuro di poter ottenere un bel risultato dopo prove convincenti che l’avevano proiettato addirittura in sesta posizione.

Purtroppo per il portacolori del Pramac Racing Team la gara ha riservato una scivolata dopo pochi giri, nel tentativo di recuperare dopo una partenza problematica. Delusione evidente mostrata anche a parole nel bilancio del weekend di Barcellona.

Puntavo ad ottenere un buon risultato sulla pista di Barcellona“, spiega Aleix Espargaro, “la mia pista di casa, per far felici i miei fan e il mio Team che ha sempre lavorato al massimo per soddisfare le mie richieste. Purtroppo non ci sono riuscito. Ho sentito molto l’affetto di tutti in torno a me dopo la scivolata, tutti hanno visto che stavo provando a dare il massimo e tutti hanno visto la mia delusione dopo la scivolata. Bisogna però sempre guardare avanti, imparare dagli errori e prendere le cose positive di quello che ti succede.

Sono stato in grado di girare molto vicino ai piloti più veloci e sono stato molto più veloce di piloti esperti che corrono da molti anni in questa categoria: ora sono consapevole di poter riuscire a lottare per una posizione di rilievo su tutte le piste.

Per il prossimo Gran Premio devo riuscire ad ottenere una posizione migliore durante le qualifiche in modo da non dover rimontare. Devo inoltre riuscire a partire meglio, a Barcellona non ho perso posizioni in partenza, l’obiettivo è ora quello di riuscire a conquistarne qualcuna. Lavorerò intensamente per migliorare anche su quest’aspetto“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy