MotoGP: Dani Pedrosa “Sarà il campionato della regolarità”

MotoGP: Dani Pedrosa “Sarà il campionato della regolarità”

Il pilota catalano guarda al campionato della MotoGP 2009

Commenta per primo!

Con quattro piloti in corsa e racchiusi in nove punti, non può che esser diversamente. Dani Pedrosa lo sa, e in un’intervista al quotidiano sportivo spagnolo AS ha rivelato come, a suo avviso, quest’anno il campionato della MotoGP si giocherà soprattutto sulla costanza di rendimento, sulla cosiddetta “regolarità”. Sarà vietato sbagliare, sarà dovere per i quattro piloti là davanti raccogliere sempre punti, quanto basta per restare sempre lì, a giocarsela per la prima posizione nella classifica generale.

Quest’anno il campionato come mai era successo prima si giocherà soprattutto sulla regolarità“, afferma Dani Pedrosa. “Chi ha sbagliato di meno è stato Stoner, anzi, non ha commesso errori. Lorenzo e Rossi hanno realizzato due cadute, mentre io non ho raccolto punti importanti a Losail. Siamo tutti molto vicini e di questo ne sono soddisfatto: prima del Qatar non mi sarei mai immaginato di esser così davanti a questo punto“.

Quando si parla di regolarità il pilota della Repsol Honda è stato, storicamente, tra i principali fautori di questa tattica, basti pensare che lo scorso anno prima del crash del Sachsenring era il leader di campionato vincendo soltanto a Jerez e Barcellona.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy