MotoGP: conclusi i test al Mugello, Jorge Lorenzo al comando

MotoGP: conclusi i test al Mugello, Jorge Lorenzo al comando

Positivo esordio della nuova Honda, Rossi a 1″

Commenta per primo!

Tante novità da far girare la testa e… velocemente il cronometro! La giornata di test post-GP all’Autodromo Internazionale del Mugello si è conclusa ancora una volta con Jorge Lorenzo in cima al monitor dei tempi, autore di un significativo 1’47″435, vicinissimo all’1’47″423 (soltanto 12 millesimi!) conseguito sabato nel corso delle qualifiche ufficiali. Unico pilota Yamaha Factory in pista complice l’assenza forzata di Ben Spies (fermato da una debilitante intossicazione alimentare, vedi l’undicesimo posto in gara), il capo-classifica di campionato e dominatore del Gran Premio d’Italia ha portato avanti lo sviluppo di nuove parti per la propria Yamaha YZR M1 1000cc: una nuova configurazione del motore e sospensioni Ohlins. Riscontri positivi per “Porfuera”, altrettanto al Repsol Honda Team con l’esordio della nuova Honda RC213V in versione 2013. Dopo un primo shakedown mattutino da parte del tester HRC e campione All Japan Superbike in carica Kousuke Akiyoshi, Dani Pedrosa (2° a 114 millesimi, protagonista di una scivolata senza conseguenze alla “Bucine”) e Casey Stoner (3° a 0″116) non hanno lesinato impegno completando sostanzialmente 50 giri ciascuno del tracciato toscano, verificando appieno il potenziale della nuova RCV nata per debellare definitivamente il “morbo del chattering”. A questo punto non è escluso un esordio in gara già per il prossimo evento del calendario iridato in programma tra due settimane a Laguna Seca. Tante (immancabili) novità anche in Ducati, di motore e ciclistica. Nicky Hayden, nel finale autore di un quarto crono assoluto in 1’47″746 (a 0″311 da Lorenzo) e Valentino Rossi (10° a 1″1), hanno provato le ultime evoluzioni della Desmosedici GP12 ufficiale che sarà messa “alla frusta” da domani a giovedì dal tester Franco Battaini (regolarmente in pista anche nella giornata odierna) e dal portacolori Iodaracing Project Danilo Petrucci, convocato per questo test direttamente da Ducati Corse. Sarà interessante registrare le dichiarazioni di Valentino Rossi, autore di una scivolata senza conseguenze nel pomeriggio, medesima sventura occorsa da Stefan Bradl, preceduto nella classifica dei tempi dai piloti Yamaha Tech 3 Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso rispettivamente in 5° e 6° posizione a poco più di 3/10 dalla vetta. Passando alle CRT, il team Aspar con le missilistiche (per la categoria) ART-Aprilia ha provato un nuovo telaio e diversi aggiornamenti sviluppati da Aprilia Racing Technology, mentre Colin Edwards, destinato insieme al Forward Racing a pensionare la Suter-BMW, ha avuto modo di provare in giornata la FTR Honda del team Gresini e la FTR Kawasaki di BQR, compagine iberica che ha proseguito lo sviluppo della Inmotec con Ivan Silva. MotoGP World Championship 2012 Test Mugello, Classifica Tempi 01- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – 1’47.435 (40 giri) 02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.114 (51 giri) 03- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.116 (47 giri) 04- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 0.311 (54 giri) 05- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.315 (50 giri) 06- Andrea Dovizioso – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.340 (38 giri) 07- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.625 (50 giri) 08- Hector Barbera – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 0.649 (25 giri) 09- Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.095 (49 giri) 10- Valentino Rossi – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.130 (23 giri) 11- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 2.112 (47 giri) 12- Yonny Hernandez – Avintia Blusens – BQR MotoGP – + 2.776 (70 giri) 13- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 3.081 (44 giri) 14- Michele Pirro – San Carlo Honda Gresini – FTR Honda MGP12 – + 3.499 (60 giri) 15- Franco Battaini – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 3.838 (23 giri) 16- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – Suter BMW – + 4.562 (33 giri) 17- Ivan Silva – Avintia Blusens – BQR MotoGP – + 4.584 (41 giri)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy