MotoGP: Casey Stoner insegue il poker a Phillip Island

MotoGP: Casey Stoner insegue il poker a Phillip Island

Missione possibile dopo le vittorie negli ultimi 3 anni

Commenta per primo!

Nessuno a Phillip Island guida lui. Non è un caso che Casey Stoner a Phillip Island sia riuscito a vincere le ultime tre edizioni del Gran Premio d’Australia della MotoGP: da quando è in sella ad una Ducati non ha mai sbagliato sul tracciato di casa, vincendo in solitaria nel 2007 e 2008, battendo Valentino Rossi lo scorso anno.

Un tris che vuol trasformare in un poker quasi irripetibile questo fine settimana, con la possibilità di chiudere l’esperienza in Ducati sapendo di aver sempre vinto in sella alla Desmosedici a Phillip Island prima di provarci, l’anno prossimo, con la Honda…

Sono ovviamente contento di correre a Phillip Island, anzi non ne vedo l’ora“, spiega Casey Stoner. “Nelle ultime tre gare lì abbiamo fatto bene e, considerando il livello raggiunto dalla nostra moto in questo momento, possiamo aspettarci di continuare così.

Naturalmente sono un po’ dispiaciuto di arrivare alla gara di casa dopo il risultato di domenica scorsa in Malesia ma bisogna guardare avanti e pensare al lavoro da fare nel prossimo week-end. Cercheremo di progredire ulteriormente con la messa a punto e proveremo a lottare di nuovo per la vittoria.

Mi aspetto una gara molto combattuta, Phillip Island è una delle mie piste preferite ma anche della maggior parte dei piloti e ha sempre dato vita a Gran Premi spettacolari“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy