MotoGP Aragon: vince Lorenzo, duello Pedrosa Vs Rossi

MotoGP Aragon: vince Lorenzo, duello Pedrosa Vs Rossi

Lorenzo si porta a 14 punti da Rossi, terzo in gara

Commenta per primo!

Una MotoGP entusiasmante, con un Pedrosa rinato che è riuscito a vincere la battaglia con Rossi mentre Lorenzo è stato autore di una gara impeccabile. Allo start Lorenzo e Iannone hanno sorpassato immediatamente Marquez che però si è andato subito a riprendere la seconda posizione. La battaglia alle sue spalle ha favorito Lorenzo, che è riuscito nel primo giro ad accumulare qualche decimo di vantaggio girando sotto il 50 nel giro con partenza da fermo. Dietro di lui Marquez era riuscito a prendere un po’ di vantaggio da Iannone, per poi finire in terra nella parte finale del circuito vanificando il lavoro svolto fino a quel momento. Nei primi giri è Pedrosa a mettersi in mostra salendo fino in seconda posizione mentre Rossi lo ha inseguito fino alla quarta piazza.

Il primo quarto di gara ha visto Lorenzo fare un altro mestiere, e senza Marquez a fare da anello di collegamento nessuno in questo frangente è stato in grado di riprendere il maiorchino. Per la seconda posizione la lotta è stata serratissima, con Pedrosa che ha dovuto tenere a bada Rossi e Iannone in un menagé a trôis veramente focoso. Il 48 basso tenuto dai piloti Honda e Yamaha è però estremamente difficile da tenere per il ragazzo di Vasto, che fa fatica a non perdere la coda di Rossi anche a causa di una spalla ancora non in perfette condizioni. Dietro la classifica vede Dovizioso in quinta piazza davanti a Smith, Aleix Espargarò, Crutchlow e Petrucci. Pol Espargarò chiude la Top-10. Poco prima della meta gara è stato il turno di Danilo Petrucci a finire in terra, causa un anteriore chiuso sulla sua GP 14.2. Davanti la situazione non aveva subito variazioni, con Iannone che non dava la sensazione di essere in grado di ricucire il secondo e mezzo che lo divideva dal codone della M1 di Valentino Rossi, con quest’ultimo alla ricerca di un varco nelle difese di Daniel Pedrosa, fino a questo punto senza successo.

Il terzo quarto di gara ha continuato a vedere la fuga solitaria di Lorenzo, che esclusi alcuni giri ha girato regolarmente nel suo 48 senza mai lasciare agli inseguitori la speranza di un recupero. In una conferenza stampa improvvisata Marc Marquez ha chiesto scusa al suo team e ai suoi fan per l’errore commesso, ammettendo che la colpa è integralmente sua. La lotta vera è stata comunque sempre tra Pedrosa e Rossi, con Valentino che non è mai riuscito a cogliere in fallo lo spagnolo, autore di staccate impeccabili.

Ma è stato nel finale che la sfida si è accesa. Lorenzo è andato a vincere senza essere mai realmente infastidito ma lo spettacolo tra Rossi e Pedrosa ha catalizzato tutta l’attenzione. Le staccate si sono susseguite senza sosta, i sorpassi e controsorpassi non si sono potuti contare, con Valentino che aveva chiaramente più velocità in percorrenza contro il motore e le staccate di Daniel. Tutto si è risolto all’inizio dell’ultimo giro, con un sorpasso aggressivo di Pedrosa che gli è valsa la seconda posizione davanti a Valentino Rossi.

MotoGP™ World Championship 2015
Gran Premio Movistar de Aragón
MotorLand Aragón, Classifica Gara

01- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – 23 giri in 41’44.933 (Factory)
02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 2.683 (Factory)
03- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 2.773 (Factory)
04- Andrea Iannone – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP15 – + 7.858 (Factory) *
05- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP15 – + 24.322 (Factory) *
06- Aleix Espargaro – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 24.829 (Factory) *
07- Cal Crutchlow – LCR Honda – Honda RC213V – + 25.367 (Factory)
08- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 25.503 (Factory)
09- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 26.452 (Factory)
10- Yonny Hernandez – Octo Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 43.889 (Factory) *
11- Maverick Vinales – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 44.255 (Factory) *
12- Scott Redding – Estrella Galicia 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 48.176 (Factory)
13- Alvaro Bautista – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 49.755 (Factory) *
14- Eugene Laverty – Aspar MotoGP Team – Honda RC213V-RS – + 50.271 (Open)
15- Nicky Hayden – Aspar MotoGP Team – Honda RC213V-RS – + 50.364 (Open)
16- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14.1 – + 50.722 (Open)
17- Loris Baz – Forward Racing – Yamaha Forward – + 51.997 (Open)
18- Stefan Bradl – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 53.406 (Factory) *
19- Jack Miller – LCR Honda – Honda RC213V-RS – + 56.859 (Open)
20- Mike Di Meglio – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14 – + 59.607 (Open)
21- Toni Elias – Forward Racing – Yamaha Forward – + 1’15.237 (Open)

* ‘Factory’ con concessioni ‘Open’

Alex Dibisceglia

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy