MotoGP: 1° giorno di Test Sepang 2, Pedrosa al comando

MotoGP: 1° giorno di Test Sepang 2, Pedrosa al comando

Lorenzo e Marquez a seguire, Rossi chiude 5°

Commenta per primo!

Quattordici weekend di gara su diciotto nel 2012, tre-su-tre nei primi test pre-campionato della stagione 2013. L’assidua presenza della pioggia nel contesto della MotoGP è ormai una spiacevole consuetudine, sgradita compagna di viaggio anche nella “Pre Season” tra Valencia (novembre 2012) e Sepang. Al ritorno in pista tre settimane dopo la prima uscita del 5-7 febbraio scorsi i protagonisti della top class hanno dovuto far nuovamente i conti con le “bizze” del meteo, con l’avvento della pioggia alle 14:30 locali in punto che ha di fatto salvaguardato esclusivamente la mattinata di attività al Sepang International Circuit. Con pochi piloti (Pedrosa, Bautista, Bradl ed il duo Forward Racing formato da Colin Edwards e Claudio Corti) che hanno “saggiato” l’asfalto bagnato nel pomeriggio, la graduatoria dei tempi “congelata” prima della pioggia ha proposto al comando nuovamente Dani Pedrosa, finora l’unico “poleman” della Winter Season ritrovandosi in testa in tutti e quattro i giorni di test sin qui andati in archivio. Impegnato nello sviluppo della Honda RC213V Factory Spec. cercando un miglior affiatamento con le specifiche Bridgestone 2013 (scongiurando la riproposizione del fastidiosissimo “morbo” del chattering), il tri-Campione del Mondo ha staccato un miglior riferimento cronometrico in 2’01″580, comprensibilmente distante dal 2’00″100 siglato nella precedente uscita di Sepang-1. motogp_test_sepang_2_day1_2 A poco più di 2/10, ma con il consueto e minuzioso lavoro di messa a punto, figura il Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo, costantemente sul 2’02” basso staccando un Marc Marquez a suo solito velocissimo, ma incappato nella seconda scivolata in sella alla Honda MotoGP. Nessun problema per il nuovo “craque” del motociclismo che tiene testa all’ex rivale della Moto2 Stefan Bradl, nota positiva della giornata tanto da scendere sotto il muro del 2’01” con la Honda RC213V del team LCR. Sconta invece 4/10 dalla vetta Valentino Rossi, quinto lavorando di setting con la propria Yamaha YZR M1, completando 25 giri sufficienti per ritrovarsi davanti a Cal Crutchlow (sempre più convincente con la Yamaha Tech 3), Alvaro Bautista (Honda Gresini equipaggiata dalle sospensioni Showa) e le Ducati Desmosedici GP13 ufficiali di Andrea Dovizioso (8° a 1″2 dalla vetta) e Nicky Hayden (9° a 1″5). Sconta invece 2″ Bradley Smith, incappato nella prima caduta con la Yamaha M1 MotoGP, medesima sventura occorsa ad Aleix Espargaro confermatosi “poleman” tra le CRT con la ART-Aprilia del team Aspar davanti persino alle Ducati-Pramac di Ben Spies ed Andrea Iannone separati da soli 3 millesimi. motogp_test_sepang_2_day1_3 Presente a Sepang per proseguire il lavoro di sviluppo della Ducati Desmosedici GP13 anche il tester Michele Pirro, mentre Danilo Petrucci (Ioda-Suter-BMW) e Claudio Corti (FTR Kawasaki del Forward Racing) hanno macinato kilometri con le rispettive CRT equipaggiate dalla centralina elettronica Magneti Marelli. Domani, pioggia permettendo, seconda giornata di test dalle 10:00 alle 18:00 locali. MotoGP World Championship 2013 Test Sepang 2, Classifica 1° Giorno 01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 2’01.580 (43 giri) 02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.235 (25 giri) 03- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.362 (23 giri) 04- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.379 (38 giri) 05- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.448 (25 giri) 06- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.692 (28 giri) 07- Alvaro Bautista – Go & Fun Honda Gresini – Honda RC213V – + 0.782 (32 giri) 08- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.221 (22 giri) 09- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.563 (46 giri) 10- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 2.052 (24 giri) 11- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha Test Team – Yamaha YZR M1 – + 2.154 (24 giri) 12- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 2.361 (28 giri) 13- Ben Spies – Ignite Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 2.467 (25 giri) 14- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 2.470 (32 giri) 15- Wataru Yoshikawa – Yamaha Test Team – Yamaha YZR M1 – + 3.010 (23 giri) 16- Michele Pirro – Ducati Test Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 3.046 (38 giri) 17- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 3.163 (30 giri) 18- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 3.708 (22 giri) 19- Takumi Takahashi – HRC Test Team – Honda RC213V – + 3.930 (34 giri) 20- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 3.938 (21 giri) 21- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 4.247 (35 giri) 22- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 4.258 (26 giri) 23- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 4.328 (29 giri) 24- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 4.328 (30 giri) 25- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 4.726 (26 giri) 26- Bryan Staring – Go & Fun Honda Gresini – FTR Honda MGP12 – + 5.150 (34 giri) 27- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 6.411 (25 giri)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy