Casey Stoner: “Qualifiche deludenti, non guido come vorrei”

Casey Stoner: “Qualifiche deludenti, non guido come vorrei”

Lotta per la pole, ma per il suo ultimo GP vuole di più

Commenta per primo!

Casey Stoner è fatto così: da campionissimo qual è, specialmente al suo ultimo Gran Premio in carriera, non può accontentarsi “soltanto” di un posto in prima fila. Per questa ragione l’australiano non è soddisfatto dell’andamento delle qualifiche ufficiali di Valencia, rimasto a mezzo secondo dalla pole del proprio compagno di squadra Dani Pedrosa.

Le qualifiche non sono andate secondo le nostre previsioni: è stato un turno nel suo complesso piuttosto deludente“, ammette il Campione del Mondo 2011. “Complice il maltempo ci siamo ritrovati costretti a concentrare tutto il lavoro di messa a punto in pochi minuti: siamo sì riusciti a fare dei progressi, ma non abbastanza, non abbiamo potuto provare tutto quello che avevamo in mente.

Inoltre con il nuovo asfalto ci aspettavamo di incontrare meno avvallamenti e buche, ma questi problemi si sono ripresentati. Per domani dobbiamo continuare a lavorare sulla moto per fare dei passi avanti, soprattutto per quanto concerne le mappature dell’elettronica.

Al momento non sto guidando come vorrei, spero sarà così domani perchè ci tengo a disputare una bella gara, possibilmente sull’asciutto“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy