MotoGP Silvano Galbusera sicuro: “Rossi avrebbe vinto”

MotoGP Silvano Galbusera sicuro: “Rossi avrebbe vinto”

Il capotecnico di Valentino convinto che sia stata solo sfortuna. E spunta un comma del regolamento motori che farà discutere

2 commenti

Valentino Rossi al Mugello avrebbe vinto, ne sono sicuro.”  A sostenerlo è Silvano Galbusera, il capo tecnico del nove volte campione del Mondo intervistato da Radio 24.

“Era stato molto veloce fin da sabato, in gara era dietro Lorenzo e lo stava controllando. Ne aveva di più, lo ha detto anche Lorenzo. Avevamo considerato mille variabili, tanti rischi, ma l’ultima cosa cui avremmo potuto pensare era proprio l’affidabilità. Rossi non si ritirava in gara per un problema meccanico da Misano 2007. E’ stata sfortuna. Solo sfortuna”.

Riguardo all’origine del guasto Galbusera non ha detto niente di più di quanto non avesse rivelato lo stesso Valentino Rossi nella conferenza stampa di domenica pomeriggio, di cui abbiamo parlato qui.

I due motori rotti (Lorenzo nel warm up, ndr) erano già stati utilizzati a Le Mans, sia per Rossi che per Lorenzo si trattava del terzo motore punzonato (sui sette disponibili per 18 GP, ndr) e non aveva dato alcun problema, tanto meno avvisaglie che potesse rompersi. Per dire, il motore “due” lo abbiamo tolto dalle rotazioni con il doppio del chilometraggio.”

E allora?

Non siamo ancora in grado di capire cosa sia successo, dovremo analizzare tutte le parti del motore. Per altro il motore usato in gara da Rossi aveva molti meno chilometri di quello di Lorenzo saltato nel warm up, farlo partire con un propulsore nuovo di pacca sarebbe stato comunque un rischio.

L’intervistatore di Radio 24 ha poi chiesto a Galbusera se fossero state introdotte novità tecniche. Ignorando, come (quasi) tutti che lo sviluppo è bloccato prima dell’inizio della stagione e che non possono essere introdotti nuovi componenti a stagione in corso. A meno che non emergano implicazioni per la sicurezza. Nel regolamento 2016 è stato aggiunto un comma assai sibilinno che dice: “Eccezioni riguardo le parti punzonate possono essere prese in esame solo se riguardano la sicurezza e non siano legate alla prestazione e cambiamenti durante il periodo di omologazione (cioè: a stagione in corso, ndr) possono essere approvate solo con il consenso unanime della MSMA  GP Commission (tutti i Costruttori, ndr). Se un costruttore intende avvalersi si questa possibilità, deve documentare in maniera dettagliata la situazione e procedere alla sostituzione (sia sui motori già punzonati che su quelli da punzonare, ndr) solo una volta ottenuta l’approvazione unanima della MSMA GP Commission.”

Qualora venisse evocata, una norma di questo genere sembra fatta apposta per suscitare polemiche a non finire. Per un motivo semplice: in un motore da corsa di queste prestazioni tutti i componenti sono a “rischio sicurezza”…

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. alex27 - 8 mesi fa

    Si si…..come no!!
    Con i se i con i ma non si vincono i Mondiali!!
    Poveri illusi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Arzenton - 8 mesi fa

    Scommetto che se invece avesse rotto JL Rossi sarebbe stato comunque imbattibile.
    Queste dichiarazioni Forcada non le fa, sempre che Galbusera le abbia fatte veramente!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy