MotoGP Qatar Le soluzioni Michelin per Losail

MotoGP Qatar Le soluzioni Michelin per Losail

Le scelte Michelin per il primo Gran Premio stagionale della MotoGP 2017, con diverse novità…

La stagione 2017 è davvero alle porte e Michelin è ormai pronta ad affrontare una nuova annata: tornata come fornitore unico in MotoGP dopo sette anni di assenza, la compagnia francese ha fatto tesoro dei dati raccolti nel 2016 lavorando intensamente nel precampionato, realizzando tre sessioni di test e preparandosi così al meglio a tutti i cambiamenti introdotti quest’anno.

Una delle novità è il nuovo profilo della mescola morbida anteriore, usata per la prima volta come prototipo nel corso dell’ultima gara stagionale a Valencia e che ha portato allo sviluppo di una gomma che ha colpito positivamente i piloti nel corso dei test invernali. Tutto ciò ha permesso poi la realizzazione anche di una mescola posteriore dotata di maggiore trazione e che permette ai piloti una guida più agevole.

Un’altra modifica regolamentare prevede che Michelin fornisca tre specifiche diverse per le mescole da asciutto sia per l’anteriore che per il posteriore, che quindi porterà ad una scelta più da parte dei piloti creando competizione per quanto riguarda la giusta mescola da utilizzare. Sono poi state abolite le intermedie, fatto questo dovuto ad un maggiore sviluppo delle gomme da pioggia, alle quali viene garantita una migliore durabilità in condizioni di bagnato. Un’ulteriore modifica regolamentare prevede che ai due piloti entrati nella seconda sessione di qualifiche, dopo aver disputato la Q1, venga assegnata una gomma morbida in più.

Il maggior cambiamento però è rappresentato dall’introduzione del Sistema di Identificazione della Gomma, una tecnologia wireless che permetterà di capire in tempo reale la mescola utilizzata dai piloti attraverso un sensore che rileva la pressione dell’aria sulla gomma (chiamato TAPS), che tramite una serie di segnali trasmette l’informazione ai ricettori posti lungo al tracciato. La stessa Dorna fornisce ai canali televisivi queste notizie e così tutti gli ascoltatori avranno la possibilità di sapere in diretta quali gomme stanno utilizzando i piloti.

Queste le parole di Nicolas Goubert, Direttore Tecnico e Supervisore del programma MotoGP: “Abbiamo realizzato tre sessioni di test di successo, stiamo lavorando nella giusta direzione per il 2017 grazie alle informazioni positive forniteci dai piloti. Abbiamo poi ascoltato le loro richieste per avere una maggiore trazione al posteriore, ci abbiamo lavorato e pensiamo di aver fornito loro la giusta soluzione. Nel corso della stagione continueremo lo sviluppo, ma al momento siamo in una posizione decisamente migliore rispetto all’anno scorso. Siamo poi contenti dei cambi di regolamento e dell’introduzione del Sistema di Identificazione della Gomma. Siamo ora concentrati sul 2017 e speriamo che le gare siano emozionanti come nel 2016, se non di più!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy