MotoGP, Mugello: Marc Marquez “Abbiamo un vantaggio importante, ma siamo solo all’inizio”

MotoGP, Mugello: Marc Marquez “Abbiamo un vantaggio importante, ma siamo solo all’inizio”

Il leader iridato arriva con tre vittorie consecutive ed un buon margine in classifica, mentre Pedrosa, in condizioni fisiche migliori, è carico per la tappa del Mugello.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Il Repsol Honda Team si appresta a vivere il Gran Premio d’Italia con Marc Marquez come leader iridato: reduce da tre vittorie consecutive, il campione del mondo in carica arriva al Mugello con 36 punti di vantaggio sul secondo classificato in classifica piloti ed è determinato a continuare il momento positivo, cercando magari la seconda vittoria in MotoGP sulla pista toscana.

Dani Pedrosa, che sta vivendo un inizio di stagione travagliato, guarda alla tappa italiana con ottimismo, visto il miglioramento delle sue condizioni fisiche: due le vittorie conquistate al Mugello, una in MotoGP nel 2010, assieme a sei podi e due pole position. Dato interessante: il pilota di Sabadell in Italia toccherà quota 283 gare nel Campionato del Mondo, diventando il terzo pilota con più presenze di sempre nella storia delle due ruote, dietro a Loris Capirossi (328) e Valentino Rossi (370).

Marc Marquez
“E’ bello arrivare in Italia con un vantaggio importante in classifica, ma siamo ancora all’inizio della stagione e tutto può succedere, quindi dobbiamo mantenere i piedi per terra. Abbiamo realizzato un test al Mugello prima del GP di Francia e ci siamo dimostrati molto veloci e competitivi. Certo, è positivo, ma dobbiamo vedere la situazione in cui ci troveremo questo fine settimana, visto che ci sono sempre dubbi su gomme, set up, temperature e via discorrendo. Probabilmente ci sarà più caldo rispetto a quando abbiamo provato, quindi dobbiamo gestire al meglio ogni circostanza in preparazione della gara.”

Dani Pedrosa
“Dopo una settimana di totale riposo in seguito ai test in Catalunya, non vedo l’ora di correre al Mugello, un circuito che mi piace. Si tratta di una pista molto veloce, con tante chicane, e bisogna lavorare parecchio per trovare un buon set up perché è importante avere un buon feeling con la moto in ogni entrata in curva. Abbiamo realizzato dei test al Mugello all’inizio di maggio, vedremo quindi se saremo in grado di cominciare bene fin dalle prime prove libere. Ho un ottimo rapporto con l’Italia ed i fan italiani!”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy