MotoGP Mugello: Andrea Dovizioso, perchè deve vincere a tutti i costi

MotoGP Mugello: Andrea Dovizioso, perchè deve vincere a tutti i costi

Il pilota forlivese è solo 9° nel Mondiale a ben 49 punti dal leader Marquez: la pista toscana è terreno ideale per accorciare le distanze

di Redazione Corsedimoto
Andrea Dovizioso

Andrea Dovizioso domenica deve vincere ad ogni costo. La priorità è accorciare le distanze dal battistrada Marc Marquez, adesso lontano 49 punti (quasi 2 GP!), l’altra tenere alto il prestigio Ducati nella gara di casa. Ma il Mugello è un appuntamento fondamentale anche per Jorge Lorenzo, che ha bisogno di un risultato di prestigio (meglio se di grandissimo prestigio) per rialzare le proprie quotazioni in chiave 2019. Qui Jorge ha vinto cinque volte negli ultimi sette anni, guidando la Yamaha. Ducati schiererà anche una terza GP18 ufficiale per il tester più veloce del Mondo, Michele Pirro.

E’ difficile fare previsioni per il GP d’Italia, perché quest’anno ogni gara fa storia a sé” mette le mani avanti Andrea Dovizioso.Ma anche se i nostri principali rivali sono stati velocissimi nel test di qualche settimana fa, noi abbiamo dimostrato di essere sempre molto veloci in gara e sicuramente saremo competitivi al Mugello. Lo scorso anno io e Petrucci abbiamo fatto la differenza per stare davanti e sono molto fiducioso perché quest’anno abbiamo dimostrato di essere veloci su quasi tutte le piste. Peccato per i tanti punti che abbiamo perso nelle ultime due gare, ma non ci dobbiamo pensare perché il campionato è ancora molto lungo.”

Jorge Lorenzo commenta:  “Arrivo al GP d’Italia con il massimo entusiasmo per ottenere un risultato positivo che confermi la giusta direzione in cui stiamo lavorando ultimamente. Ci manca poco per lottare per il podio, e abbiamo solo bisogno di un altro piccolo passo avanti per essere davvero competitivi: penso che al Mugello potremo riuscirci. Il test di Barcellona della scorsa settimana è andato molto bene e qui avremo qualcosa di nuovo per migliorare l’ergonomia della mia moto che penso possa aiutarmi a essere più costante durante l’intera gara. Il Mugello è un posto speciale, è tra i miei circuiti preferiti e su questa pista ho tanti bei ricordi. Sono pronto e davvero carico.”
 
Michele Pirro ha detto: “Finalmente, dopo tanti mesi, è arrivato anche per me il momento di scendere in pista nella MotoGP: correre in questo campionato è la cosa che mi piace di più e ringrazio come sempre la Ducati che mi ha dato l’opportunità di poter correre con la terza moto ufficiale qui al Mugello. Sarà una gara molto importante per noi, da tutti i punti di vista, e quindi cercherò di fare del mio meglio e dare il massimo supporto alla squadra, anche per quanto riguarda le informazioni. Sono davvero contento e non vedo l’ora di scendere in pista, perché è sempre una grande emozione correre davanti al pubblico di casa e ai tifosi Ducati.”

MotoGP Mugello: i biglietti e le offerte ancora disponibili

Motomondiale 2018: le quote scommesse di JohnnyBet

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy