MotoGP Motegi Marc Marquez “Dobbiamo dare il massimo in ogni gara”

MotoGP Motegi Marc Marquez “Dobbiamo dare il massimo in ogni gara”

Marc Marquez proverà a Motegi ad incrementare ancora il vantaggio in ottica iridata. Dani Pedrosa è ottimista: “Questa pista si adatta al mio stile di guida.”

Il Repsol Honda Team si prepara ad affrontare quella che è la tappa di casa del costruttore giapponese: la tripletta asiatica inizia infatti da Motegi, pista sulla quale proprio l’anno scorso Marc Marquez ottenne una splendida vittoria che gli permise di chiudere definitivamente i giochi iridati. Reduci da una doppietta ad Aragón, il campione in carica e Dani Pedrosa, gli unici piloti ad aver vinto in tutte e tre le categorie al Twin Ring Motegi, puntano ad un altro risultato di prestigio per festeggiare al meglio il ventennale dall’inaugurazione della pista giapponese.

“Mancano quattro Gran Premi alla fine e dobbiamo dare il massimo in ognuno di questi” ha dichiarato il leader iridato Marc Marquez, che su questo tracciato vanta tre vittorie (una per categoria), tre podi e due pole position. “Si tratta di gare difficili viste le differenti condizioni ed i fusi orari, ancora di più quest’anno visto che è un campionato molto combattuto. Abbiamo svolto un buon lavoro e sappiamo di essere competitivi in ogni condizione. L’anno scorso in Giappone abbiamo vinto, ma ogni anno la storia cambia, quindi dobbiamo mantenerci concentrati per gestire al meglio ogni situazione, visto che le condizioni della pista di Motegi sono sempre difficili. Vogliamo ottenere un buon risultato davanti ai fan di Honda.”

“Non vedo l’ora di girare sul circuito di casa per Honda!” ha aggiunto un entusiasta Dani Pedrosa, il più vincente al Twin Ring Motegi con ben cinque vittorie (tre delle quali in MotoGP), oltre ad aver conquistato altri cinque podi e quattro pole position. “Non solo per i fan – davvero appassionati di questo sport, tanto da farti sentire sempre il benvenuto – ma anche per il layout della pista. Mi sono sempre trovato bene, fin dalla prima volta che ho girato qui, quando avevo 15 anni. Si adatta molto bene al mio stile di guida e mi diverto molto. Sfortunatamente l’anno scorso sono caduto e ho riportato un infortunio serio, ma spero quest’anno di poter realizzare una buona gara. Daremo il massimo perché questo accada!”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy