MotoGP Motegi Le scelte Michelin per il GP del Giappone

MotoGP Motegi Le scelte Michelin per il GP del Giappone

Per la tappa a Motegi, Michelin punta su tre mescole da asciutto, con una costruzione asimmetrica per quanto riguarda le gomme posteriori.

Si apre oggi la settimana che porterà il Campionato del Mondo MotoGP all’appuntamento sul tracciato del Twin Ring Motegi, in Giappone: si tratta di una pista caratterizzata da frenate importanti e brusche accelerazioni, una configurazione ondulata ed un asfalto particolarmente abrasivo che mette a dura prova gli pneumatici nel corso delle sessioni. Michelin quindi affronterà un appuntamento impegnativo, con l’obiettivo di fornire una volta di più ciò che possa permettere le migliori performance ai piloti in azione.

Cominciamo con le gomme da asciutto messe a disposizione dalla compagnia francese: le mescole anteriori morbida, media e dura avranno una costruzione simmetrica, mentre le tre tipologie posteriori saranno asimmetriche, con una spalla destra più dura per affrontare al meglio le otto curve in questa direzione. Non è poi così impossibile la possibilità di pioggia: per questo i piloti MotoGP avranno a disposizione in queste condizioni la morbida e media all’anteriore, abbinate a ultra soft e morbida al posteriore.

“Man mano che ci avviciniamo alla fine della stagione abbiamo gli appuntamenti più impegnativi” ha dichiarato Piero Taramasso, Manager di Michelin Motorsport Two-Wheel. “La gara in Giappone avrà luogo su una pista stressante per le gomme, specialmente nelle zone di frenata, quindi dobbiamo fornire pneumatici che possano ovviare a questo problema, oltre a scaldarsi rapidamente viste le mattinate fredde di Motegi. Il livello di grip è buono e siamo sicuri che riusciremo a garantire lo spettacolo, così come fatto nelle tappe precedenti.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy