MotoGP: Michael Bartholemy sul futuro di EG 0,0 Marc VDS. “Stiamo parlando con vari costruttori”

MotoGP: Michael Bartholemy sul futuro di EG 0,0 Marc VDS. “Stiamo parlando con vari costruttori”

Il contratto di Estrella Galicia 0,0 Marc VDS con Honda scade a fine 2018. Il Team Principal Bartholemy si guarda intorno: “Stiamo parlando con vari costruttori, come ad esempio Suzuki.”

di Diana Tamantini, @dianatamantini

La presentazione dell’impegno mondiale di Estrella Galicia 0,0 svoltasi ieri a Madrid e alla quale hanno partecipato anche Franco Morbidelli e Thomas Lüthi, al primo evento ufficiale come piloti MotoGP, ha aperto anche nuovi scenari in ottica futura. A dirlo è stato Michael Bartholemy, Team Principal della struttura nella categoria regina e che ha paventato la possibilità di un futuro senza Honda.

Dal 2015 impegnato anche in MotoGP, prima con una RC213V affidata a Scott Redding, in seguito con due moto sempre fornite dalla casa dell’ala dorata per Jack Miller (vittorioso nel 2016 ad Assen) e Tito Rabat, il team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS ha un contratto con Honda che scade alla fine del 2018. Gli scenari possibili sono molti, come ad esempio l’intenzione di rivolgersi a Suzuki, che non ha mai nascosto il suo interesse ad avere un team satellite. Non è da scartare nemmeno Yamaha, che dopo aver perso Tech 3 è alla ricerca di una seconda squadra. Insomma, si profila un cambiamento radicale per la prossima stagione.

“Quest’anno ci saranno delle notizie importanti” ha infatti dichiarato Bartholemy, interrogato sull’argomento nel corso della presentazione della squadra. “I tempi però non sono ancora maturi e con Honda qualche cosa è cambiato dallo scorso novembre. Ma non abbiamo ancora deciso, vogliamo avere tutto sul tavolo e studiare con attenzione le possibilità che ci vengono poste davanti. Non vogliamo però decidere troppo tardi, al massimo dobbiamo farlo entro marzo e chiudere un accordo tra aprile e maggio.”

“Suzuki è uno dei costruttori con i quali stiamo parlando” ha aggiunto quando gli si accenna questa possibilità. “Stiamo parlando comunque con più di uno. Dico che quando Honda ci ha offerto per quest’anno la moto del 2017 e solo un anno di contratto sono rimasto un po’ deluso, ci ha spiazzato. Per noi nulla è cambiato, magari per loro però sì. Penso che siamo uno dei team satellite più competitivi e attualmente senza moto per il triennio 2019-2021: vogliamo trovare una partnership duratura, di tre anni. Vedremo chi potrà convincerci di più.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy