MotoGP Loris Baz operato per sindrome compartimentale

MotoGP Loris Baz operato per sindrome compartimentale

Il pilota MotoGP Loris Baz è stato operato oggi per risolvere un problema di sindrome compartimentale accusato fin dalla prima gara a Losail.

Operazione perfettamente riuscita per Loris Baz: il pilota del team Reale Avintia Racing si è sottoposto proprio oggi ad un intervento per risolvere la sindrome compartimentale comparsa al braccio destro e che lo ha condizionato in tutta la prima parte di stagione, a cominciare dalla tappa inaugurale in Qatar.
Inizialmente attribuito ad un problema ad un tendine, alla fine i dottori hanno capito che le difficoltà del pilota al braccio destro erano da collegarsi alla sindrome sempre più diffusa nel Motomondiale.

Gara dopo gara il dolore era sempre più forte ed alla fine Baz, d’accordo con la sua squadra, ha deciso di ricorrere all’intervento per risolvere il problema definitivamente. L’operazione, condotta dall’equipe del dottor Olivier Dufour all’Ospedale d’Aix en Provence, in Francia, è durata 40 minuti ed ora il pilota francese avrà un mese di tempo per recuperare prima di tornare in pista per la tappa in Repubblica Ceca, in programma per i primi di agosto.

Loris Baz in Ospedale: operazione OK
Loris Baz in Ospedale: operazione OK
Non avevo mai avuto problemi alle braccia“, ha dichiarato Loris Baz, “ma quest’anno la moto è una delle più fisiche che abbia mai guidato. Ho iniziato ad avere dolore in Qatar, cosa che mi ha impedito di lottare con Lorenzo. In Argentina è andata meglio, ma a Jerez e Le Mans il problema è peggiorato, mentre al Mugello faceva davvero male. Le visite ad alcuni dottori mi hanno convinto ad operarmi, volevo uno specialista e Randy De Puniet mi ha consigliato il dottor Dufour. Ora devo osservare un periodo di riposo, prima di ricominciare ad allenarmi per essere al 100% a Brno“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy