MotoGP, Jorge Lorenzo: “Noi piloti siamo preoccupati”

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Noi piloti siamo preoccupati”

Jorge Lorenzo conquista la pole a Silverstone, ma regna l’incertezza per le condizioni meteo di domani e il pessimo drenaggio in curva 7.

di Luigi Ciamburro
Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo conquista la pole position del GP di Silverstone, ma a fare da protagonista nel sabato delle qualifiche è la pioggia che costringe a posticipare le due sessioni. Il nuovo asfalto presenta delle zone di scarso drenaggio, soprattutto in curva 7, che mette a rischio la sicurezza dei piloti, tanto da costringere la Safety Commission ad anticipare la gara di domani alle ore 12:30 in Italia (11:30 in Inghilterra).

Tra mille difficoltà, e in attesa che l’elicottero per un eventuale trasferimento in ospedale tornasse disponibile dopo l’incidente accorso a Tito Rabat, le Ducati di Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso hanno firmato una storica doppietta che non avveniva dal Mugello 2006. Il maiorchino beffa il compagno di squadra per poco più di un decimo di secondo. Ha tenuto un ritmo basso nei primi giri per compiere un time attack nel finale e firmare un 2’10″155 che lascia ben sperare per la gara di domani. “Il tempo è stato molto breve per capire se fosse meglio rimanere sullo stesso pneumatico o cambiarlo. Ho scelto la strategia di stare fuori con gli stessi pneumatici. Non so se fosse l’ideale. Con le nuove gomme potevo essere più veloce, ma non posso lamentarmi perché ho preso la pole position“.

Per domani è prevista ancora pioggia e i piloti si sono riuniti per eventuali decisioni last minute. “Sono stato fortunato in curva 7 perché ho visto da lontano che c’era molta acqua Ecco perché ho cercato di rallentare il più possibile. Ma non era abbastanza, ho guidato nella ghiaia vicino alla pista. Dopotutto ero in grado di ridurre la velocità al punto da non colpire il muro. Ma altri piloti probabilmente hanno frenato un po’ più tardi e non sono stati così fortunati come me. Tito è stato il più sfortunato. Gli auguriamo il meglio“.

Resta tutto incerto in vista di domani, non è escluso l’annullamento dell gara in casi estremi. Molto più facile attendersi una corsa flag to flag. “Tutto dipende dalle condizioni della pista – ha concluso Jorge Lorenzo -. Noi piloti siamo tutti preoccupati perché se piovesse pesantemente domenica sarebbe un grosso problema per la sicurezza dei piloti. Speriamo di essere fortunati con il tempo o, in caso di pioggia, prendere la decisione migliore per tutti noi“.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gyruss - 3 mesi fa

    Tito è stato il più fortunato. Gli auguriamo il meglio“.

    o SFORTUNATO ? 😉

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy