MotoGP, Jerez: Andrea Dovizioso “Dobbiamo migliorare in velocità. Futuro? Nessun passo avanti”

MotoGP, Jerez: Andrea Dovizioso “Dobbiamo migliorare in velocità. Futuro? Nessun passo avanti”

Il leader Andrea Dovizioso, il campione Marc Marquez, Maverick Viñales, Andrea Iannone, Jorge Lorenzo, Tito Rabat e Johann Zarco i protagonisti della conferenza stampa inaugurale.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Si apre ufficialmente il Gran Premio di Spagna, prima tappa europea della stagione, con la conferenza stampa inaugurale del giovedì: presenti all’evento il leader iridato Andrea Dovizioso, il campione del mondo in carica Marc Marquez, Maverick Viñales, Andrea Iannone, Tito Rabat e Jorge Lorenzo, ai quali si è aggiunto all’ultimo anche Johann Zarco, che dall’anno prossimo correrà per Red Bull KTM Factory Racing.

Si parte da Andrea Dovizioso, determinato a lottare ed a mantenere la leadership iridata: “Sono in parte sorpreso di essere in testa alla classifica generale, visti soprattutto i risultati delle ultime due gare, nelle quali però ho cercato di ottenere il massimo dei punti. Ci è mancato qualcosa in materia di velocità e dobbiamo fare passi avanti in questo senso perché ci sono tanti piloti rapidi. Stiamo lavorando bene e la stagione è molto lunga, dobbiamo solo cercare di migliorare come velocità.” “Non ci sono ancora novità per quanto riguarda il mio futuro, non abbiamo compiuto nessun passo avanti” ha poi aggiunto.

Si passa poi a Marc Marquez: “Il feeling con la moto è stato ottimo finora, ma adesso in Europa troveremo circuiti diversi da quelli visti finora, quindi dovremo capire il livello nostro e degli altri. La superficie è nuova, un mese fa abbiamo provato e non sembra così male, ma vedremo da domani.” “Sappiamo che Zarco è uno dei piloti più veloci in griglia” ha poi aggiunto rispondendo ad una specifica domanda, “KTM ha fatto una bella scelta. Per quanto riguarda il mio futuro compagno di squadra, ho sempre detto che voglio un pilota veloce e se devo fare dei nomi dico Dani Pedrosa ed Andrea Dovizioso.”

Maverick Viñales, reduce da un podio ottenuto ad Austin, vuole continuare a mostrare il ritrovato feeling con la moto puntando ad un buon risultato a Jerez: “Il nostro obiettivo era migliorare nella prima parte di gara, perché era il momento in cui soffrivamo di più. In questo senso abbiamo compiuto importanti passi avanti, ora ho ritrovato le buone sensazioni in sella ed il morale del team è davvero alto. Scenderemo in pista con l’obiettivo di ottenere il miglior risultato possibile.”

Andrea Iannone è tornato in top 3 dopo un lungo digiuno ed è decisamente più positivo in vista della prossima gara: “Per noi si tratta di un bel momento, avevamo bisogno di un podio ed abbiamo lavorato tanto per raggiungere questo livello. In ogni caso dobbiamo rimanere concentrati e mantenerci costantemente vicino ai top riders.” Qualche novità sulla prossima stagione? “Non sto pensando al futuro al momento, mi concentro su ogni gara, il feeling con la squadra è buono e le cose stanno migliorando, al futuro penserò più avanti.”

La parola passa poi a Jorge Lorenzo: “Jerez è sempre stato un posto magico per me, proprio qui ho ottenuto l’anno corso l’ultimo podio con Ducati. Ho avuto qualche difficoltà ad inizio stagione ed abbiamo incontrato circuiti non adatti alla Ducati, ma ora speriamo di cambiare la situazione, in modo da riuscire a mostrare il mio vero valore.” Per quanto riguarda il futuro, “Non sono nella posizione migliore per negoziare. Per il momento devo solo pensare a migliorare i miei risultati in gara, dimostrando il mio valore, e poi se ne potrà parlare.”

Tito Rabat sta dimostrando di aver già trovato grande affinità con la Ducati del team Avintia Racing ed è determinato a migliorarsi ancora in quella che sarà il primo appuntamento di casa della stagione: “In queste ultime gare mi sono divertito più di quanto abbia fatto nelle ultime due stagioni in MotoGP. Non mi aspettavo di avere un feeling così buono con la moto e di essere così vicino ai primi, mi trovo davvero bene con la squadra. A Jerez ho ottenuto la terza vittoria personale nel 2013, ma noi dobbiamo pensare gara per gara e cercare di conquistare un buon risultato.”

Si chiude il giro di domande con Johann Zarco, il cui passaggio in KTM per il prossimo biennio è stato annunciato proprio oggi: “Sono molto contento di questo cambiamento, si tratterà di una bella sfida per il futuro, ma se lavoriamo bene tutti assieme possiamo ottenere bei risultati. Mi si è presentata questa possibilità e ho deciso di approfittarne. Ho sviluppato un buon livello in MotoGP e spero di mantenerlo anche in futuro.”

Alla fine, come sempre, arrivano le domande più curiose dai social. Si apre con la dieta di Marc Marquez durante la stagione ed alla fine: “Non c’è nessuna differenza, solo a campionato concluso posso mangiare più cioccolata!” Andrea Dovizioso invece quale curva vorrebbe intitolata a suo nome? “La San Donato al Mugello, mi piace molto.” Andrea Iannone invece ha paura di qualcosa in particolare? “Marc!” è la risposta, scatenando l’ilarità dei presenti.

Maverick Viñales è emozionato al pensiero di correre a Jerez? “Certo, sono davvero contento di tornarci. Si tratta della prima gara di casa della stagione ed il layout mi piace molto.” Jorge Lorenzo invece ha pubblicato da poco un nuovo libro, da quale altro pilota gli piacerebbe leggere qualcosa di simile? “Marquez, al momento il pilota più veloce. Potrei tentare di carpire i suoi segreti” ha risposto con un sorriso.

“Al momento le mie ambizioni sono aumentate” ha poi dichiarato Tito Rabat, al quale è stato domandato a proposito dei risultati e della rinnovata fiducia. “Il mio obiettivo è migliorarmi costantemente ed anche gli obiettivi cambiano.” Per finire, quali altri sport ha in mente di praticare Johann Zarco? “Mi piacerebbe molto provare paracadutismo e fare immersioni.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy