MotoGP Due giorni di test privati per la Suzuki con novità

MotoGP Due giorni di test privati per la Suzuki con novità

I due piloti del Team Suzuki Ecstar hanno realizzato due giorni di prove, sia pensando alle ultime gare della stagione MotoGP, sia in ottica 2018.

Si sono concluse due intense giornate di test per il Team Suzuki ECSTAR: Andrea Iannone ed Alex Rins, reduci rispettivamente da un dodicesimo ed un diciassettesimo posto ottenuti nell’ultima tappa iridata al MotorLand Aragón, sono stati infatti impegnati in test privati proprio sul tracciato spagnolo, approfittando al massimo di un cielo soleggiato e temperature calde.

I due piloti MotoGP hanno provato numerose nuove componenti in ottica 2018, a cominciare da un nuovo telaio e di conseguenza differenti set up, ma oltre a questo si è lavorato anche sulla GSX-RR attuale pensando alla “tripletta asiatica”, che inizierà il prossimo 15 ottobre sul tracciato giapponese di Motegi. Iannone ha messo a referto un totale di 170 giri, mentre il rookie spagnolo ne ha completati 142.

“Siamo soddisfatti di questi due giorni” ha dichiarato il Team Manager Davide Brivio. “Qualche volta è importante trovare del tempo per riportare in pista qualcosa che avevamo già provato, oltre a testare alcuni miglioramenti. Grazie al bel tempo abbiamo analizzare differenti configurazioni per le prossime gare, oltre ad aver portato nuovi pezzi in ottica 2018 ma che vogliamo siano pronti per i test a Valencia: lì testeremo la nuova moto, non una rivoluzione ma un’evoluzione della GSX-RR.”

“Qui al MotorLand Aragón siamo riusciti a raccogliere ed a fornire dati importanti ai nostri ingegneri” ha poi aggiunto, specificando che “abbiamo lavorato con un occhio alle prossime gare e l’altro al 2018. Tra l’altro questi sono test molto importanti per i nostri piloti: Alex sta accumulando sempre più esperienza ed Andrea sta migliorando il feeling con la moto.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy