MotoGP Brno Conferenza stampa, le parole dei protagonisti

MotoGP Brno Conferenza stampa, le parole dei protagonisti

Marc Marquez, Maverick Vinales, Andrea Dovizioso, Valentino Rossi, Jonas Folger e Karel Abraham sono i protagonisti della conferenza stampa del giovedì a Brno.

Si apre ufficialmente il Gran Premio della conferenza stampa inaugurale, alla quale oggi hanno preso parte il leader iridato Marc Marquez, Maverick Vinales, Andrea Dovizioso, Valentino Rossi, Jonas Folger ed il pilota di casa Karel Abraham. I pensieri del fine settimana però vanno ad Angel Nieto, tredici volte campione del mondo, ricoverato in ospedale a Ibiza in seguito al grave incidente stradale del 26 luglio scorso e le cui condizioni sono purtroppo peggiorate nel corso della notte.

Il primo a parlare è Marc Marquez, campione del mondo in carica ed attuale leader iridato, che dedica qualche parola all’ex pilota spagnolo: “Sicuramente è una brutta notizia per tutti, non solo per la MotoGP ma per tutta la Spagna. L’unica cosa che possiamo fare è esprimere il nostro supporto e la vicinanza alla famiglia, sperando che la situazione migliori. Mi ricordo anche i bisticci in hospitality durante le partite di calcio perché lui è un tifoso del Real Madrid ed io del Barcellona!” Ora però bisogna concentrarsi su questo weekend: “Abbiamo realizzato test privati poco tempo fa ed ora torniamo a competere, ma sarà una seconda parte di stagione difficile visto che ci sono tanti piloti vicini. Anche se le temperature erano diverse, il test è un piccolo aiuto per noi visto che abbiamo sempre qualche difficoltà su questa pista. Abbiamo migliorato qualcosa anche in vista della seconda parte della stagione: le prossime gare saranno molto importanti e dovremo mantenerci concentrati.” Quando poi gli viene chiesto a proposito della possibilità di avere 20 gare in calendario, con l’aggiunta di Finlandia e Thailandia, Marquez risponde così: “20 gare sarebbe il limite massimo, ma è necessario allora ridurre i test.”

Tocca poi a Maverick Vinales, determinato a non commettere più alcuni errore ed a recuperare così i pochi punti che lo separano dal leader iridato: “Ricominciamo da un buon livello, mi sento bene fisicamente e mentalmente e Yamaha ha lavorato per fornirci il pacchetto migliore. Ora dobbiamo ritrovare la competitività che abbiamo mostrato nel corso delle prime gare, sono molto concentrato. L’aspetto su cui dobbiamo migliorare di più è quando ci troviamo a competere in condizioni miste, su questo abbiamo ancora tanto lavoro da fare. A Brno sono sempre stato veloce, spero di riuscire ad esprimere un buon livello anche quest’anno ed i risultati arriveranno.”

Andrea Dovizioso riparte dalla terza posizione in classifica iridata, ad appena sei punti dal capoclassifica Marquez, ed è determinato a rimanere tra i protagonisti del 2017: “Abbiamo avuto qualche problema l’anno scorso soprattutto con le gomme, ma penso che sia un circuito difficile per tutti i piloti. Nel 2016 abbiamo riscontrato un livello di grip piuttosto basso e tante buche, ma sappiamo che ogni volta la situazione cambia completamente. In ogni caso ci troviamo in una buona posizione e siamo tutti molto vicini: sono rilassato, se esiste la possibilità di lottare per il titolo io ci sono. In questa seconda parte di stagione troveremo tanti circuiti diversi e sappiamo che tutto può succedere. L’obiettivo è lo stesso per tutti, vale a dire cercare di salire sul podio ogni weekend: non è facile perché le condizioni cambiano continuamente, ma ci proveremo.”

Valentino Rossi si dichiara entusiasta per quanto visto finora in questa stagione, con tanti piloti molto vicini: “Il campionato è davvero interessante, con ben cinque piloti che hanno la possibilità di lottare per il titolo. Ogni weekend è una sorpresa per tutti perché non sappiamo cosa aspettarci, ma l’obiettivo è salire sul podio domenica. Quel che conta è cercare di essere forti quando ci si sente bene in sella e cercare di gestire la situazione quando invece non si è così veloci: pensiamo ad un weekend di gara alla volta e dobbiamo essere sempre pronti a tutto.” Il pensiero poi va ad Angel Nieto: “Con lui ho sempre avuto un bel rapporto, ma è così anche con i figli Gelete, Pablo, mentre io e Fonsi direi che siamo cresciuti assieme. Pablo si trovava con me a Tavullia, al lavoro per il team, quando è arrivata la notizia. È una situazione difficile, dispiace soprattutto per il suo carisma e per la persona che è, oltre che per il campione. Si può solo sperare che arrivino buone notizie.”

“Dopo il podio inaspettato in Germania siamo ancora più affamati” ha dichiarato senza mezzi termini il rookie Jonas Folger, determinato ad essere protagonista anche nelle prossime gare. “Ho provato a tutti ma soprattutto a me stesso che sono competitivo. Ho sempre avuto il supporto della squadra, che mi incoraggiava anche quando non ottenevo quanto sperato, ma questo risultato sicuramente aiuta molto e proveremo a ripeterci anche a Brno. Non sarà facile, ma le nostre aspettative sono ancora più alte dopo il secondo posto al Sachsenring e vogliamo continuare a prendere più punti possibili. Ho avuto un periodo difficile, avevo addirittura pensato di mollare, ma la motivazione in questo momento è davvero e voglio dare il massimo.”

Si chiude il giro di domande con il pilota di casa Karel Abraham, galvanizzato dal pensiero di correre nuovamente davanti al suo pubblico: “Sono molto contento di essere tornato a competere in MotoGP, in sella ad una bella moto con un’ottima squadra. Ci stiamo impegnando davvero molto e stiamo migliorando gara dopo gara in termini di rendimento. Il lavoro di squadra è davvero ottimo, abbiamo un buon rapporto e la GP15 è una moto competitiva, sono davvero contento dell’impegno di Ducati. È bello poi che tanta gente venga al GP anche per vedere me, visto che non ci sono tanti piloti cechi nel Motomondiale: c’è un po’ di pressione in più ma mi sto divertendo, sono molto contento di essere qui.”

MotoGP Brno Qui tutti gli orari delle dirette TV

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy