MotoGP Austria Le scelte Michelin per il Red Bull Ring

MotoGP Austria Le scelte Michelin per il Red Bull Ring

Michelin si prepara per affrontare al meglio il Gran Premio d’Austria: la scelta ricade sulle posteriori asimmetriche sia da asciutto che da pioggia.

Si arriva ad un’altra tappa impegnativa per Michelin: il calendario del Motomondiale infatti non prevede soste e, dopo il Gran Premio di Brno unito alla successiva giornata di test sempre sul tracciato ceco, ci si sposta al Red Bull Ring, situato a Spielberg, in Austria, tornato ad ospitare la MotoGP solo l’anno scorso.

Si tratta di una pista complessa, con un asfalto particolarmente abrasivo e di conseguenza una superficie impegnativa per le gomme: la scelta di Michelin è quindi ricaduta su morbida, media e dura anteriore dotati di una costruzione simmetrica, mentre queste tre mescole, disponibili anche per il posteriore, saranno asimmetriche, con una spalla destra più dura per affrontare al meglio le sette curve in questa direzione. Non è esclusa poi la possibilità di precipitazioni nel corso del fine settimana di gara: la compagnia francese quindi offrirà le mescole morbida e media da pioggia, con le posteriori dotate sempre di una costruzione asimmetrica.

“Per noi è un periodo veramente impegnativo” ha dichiarato Piero Taramasso, Manager di Michelin Motorsport Two-Wheels, “vista la giornata di test dopo la gara di Brno, mentre ora siamo subito in Austria. Quello dell’anno scorso è stato un weekend positivo, le nostre gomme hanno lavorato al meglio nelle condizioni più estreme. La durata poi è stata importante, visto che il record è stato realizzato verso la fine della competizione. Il Red Bull Ring ha un layout unico, ma abbiamo osservato che l’anno scorso le nostre gomme si sono adattate perfettamente a questo. L’evento è stato molto intenso e sono sicuro che anche stavolta sarà lo stesso.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy