MotoGP Aragon: Andrea Iannone in crisi, riuscirà a voltare pagina?

MotoGP Aragon: Andrea Iannone in crisi, riuscirà a voltare pagina?

Alex Rins non vede l’ora di disputare la prima gara di casa davanti al suo pubblico, mentre Andrea Iannone spera di poter ottenere un risultato positivo.

L’appuntamento iridato in programma per questo fine settimana sul MotorLand Aragón è anche il penultimo europeo presente nel calendario ed il team Suzuki Ecstar vuole ottenere il miglior risultato possibile con entrambi i suoi piloti.

Andrea Iannone vuole voltare pagina dopo aver chiuso anzitempo la gara di casa: il pilota di Vasto ancora non ha trovato il giusto feeling con la GSX-RR, ma si confida in importanti passi avanti da realizzare nel corso della tappa spagnola. Sul circuito aragonese Iannone ha conquistato una vittoria nel 2010, seguita l’anno successivo da un secondo posto.

“Spero che qui i risultati siano migliori rispetto a quanto visto finora” ha dichiarato Andrea Iannone“Il circuito del MotorLand è molto bello e ne conservo bei ricordi.” Parlando poi dei test che avrebbero dovuto svolgere a Misano subito dopo la gara, “né io né Alex siamo scesi in pista, ma so che Sylvain [Guintoli] ha fornito dati importanti agli ingegneri. Spero che le informazioni ci aiutino.” “Non vedo l’ora di salire in sella” ha poi concluso, “mi auguro di migliorare il feeling con la moto e di realizzare una gara positiva, che ci sproni anche per le prossime.”

Sarà la prima tappa di casa per Alex Rins, assente sia a Jerez che a Barcellona per infortunio: i costanti miglioramenti mostrati dal rookie, dimostrazione dei quali è l’ottavo posto a Misano, gli permettono di arrivare in Aragona con ottimismo. I precedenti parlano di una vittoria conquistata in Moto3 nel 2013 e di un secondo posto ottenuto in Moto2 nel 2015.

“Arriviamo ad Aragón in un momento secondo me positivo” ha dichiarato lo spagnolo. “Con calma stiamo comprendendo sempre meglio il comportamento della moto, oltre a questa categoria. Passo dopo passo stiamo diventando sempre più veloci e spero di continuare a crescere. Si tratterà della prima tappa stagionale in Spagna per me, sicuramente i tifosi mi trasmetteranno entusiamo e mi saranno di ispirazione.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy