MotoGP, Andrea Dovizioso 2° col sorriso: “Posso fare ancora meglio”

MotoGP, Andrea Dovizioso 2° col sorriso: “Posso fare ancora meglio”

Andrea Dovizioso chiude la Q2 di Aragon al 2° posto a 14 millesimi da Jorge Lorenzo. Ma con un time attack disturbato da Alvaro bautista c’è margine per migliorarsi

di Luigi Ciamburro
Andrea Dovizioso

Tre vittorie nelle ultime tre gare per il Ducati Team che nelle qualifiche di Aragon si riconferma  da battere. Pole di Jorge Lorenzo, Andrea Dovizioso è a soli 14 millesimi, complice un sorpasso su Alvaro Bautista durante l’ultimo time attack che ha fatto perdere qualche centesimo. Ma il forlivese chiude la Q2 sul secondo gradino immaginario del podio e con un largo sorriso, perchè il suo non è stato un giro perfetto e ci sono margini di miglioramento. Qui cronaca e tempi della qualifica

E’ stata una qualifica in stile Moto3, con diversi piloti che hanno formato una fisarmonica fino a quando il tempo non ha costretto a lanciarsi per il giro veloce. “Prima della qualifica sapevo di essere veloce, ma fare un giro buono è sempre complicato, anche perchè in qualifica vanno tutti forti. Ma quando sono entrato per la qualifica e ho fatto il primo tempo pensavo di poter fare la pole, abbiamo veramente una grande velocità. Purtroppo alla fine siamo entrati tutti insieme e quando è così non c’è soluzione” – ha raccontato Andrea Dovizioso a Sky Sport MotoGP -. “Quando io, Marc, Maverick rallenta tutti gli altri rallentano, quindi non c’è modo per trovare un giro libero e ho cercato la finestra migliore possibile, non era male. Però Bautista non ha fatto il giro perfetto, ha fatto un po’ di errori, mi sono agganciato a lui a metà del giro, ho dovuto trovare lo spazio per passare, mi si è chiuso il davanti, stavo per cadere e non mi è venuto il giro buono. Per questo sono contento, perchè ho la sensazione di poter fare ancora meglio, ma soprattutto sul passo gara siamo davvero veloci. Abbiamo migliorato nel turno 4 e c’è la velocità per giocarsi la gara. La differenza la farà il consumo gomme“.

Che gara attendersi domani ad Aragon? Di certo vincerà non solo chi sarà il più veloce, ma chi saprà scegliere la strategia gomme adatta e, soprattutto, chi riuscirà a preservare il posteriore con il miglior assetto e stile di guida. “In questo momento io, Jorge e Marc siamo quelli con un passo più veloce degli altri, c’è Crutchlow e Danilo che hanno un buon passo, quindi potrebbe essere un bel gruppone. Però come può essere la gara non lo puoi mai sapere se corri contro Marc e Lorenzo, hanno delle mentalità diverse e ogni gara può essere approcciata in modo diverso. Io ho la mia idea, la mia strategia – ha concluso Andrea Dovizioso -, bisogna vedere se riesco a farla, si vedrà durante la gara”.

MXGP Imola Superfinale: Tutte le info sui biglietti 29-30 settembre

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy