Moto3 Clamoroso: Mahindra annuncia il ritiro al termine del 2017

Moto3 Clamoroso: Mahindra annuncia il ritiro al termine del 2017

Annuncio a sorpresa: al termine della stagione 2017 Mahindra lascerà il Mondiale Moto3 per concentrarsi su altri impegni nel Motorsport.

Senza alcun preavviso e con largo anticipo, Mahindra ha annunciato il (clamoroso) disimpegno dal Mondiale Moto3 al termine della stagione 2017. Dall’anno prossimo pertanto il colosso indiano, dal 2011 presente nel Motomondiale tra 125cc e Moto3 e fino al 2014 direttamente sotto le insegne di Mahindra Racing, non sarà più presente nella serie iridata.

Una notizia trapelata lo scorso anno, smentita con i fatti. I due successi a firma di Francesco Bagnaia con il Team Aspar (tre effettivi conteggiando l’affermazione di John McPhee a Brno con il brand Peugeot) avevano dato ulteriore impulso all’attività sportiva Mahindra nel Mondiale Moto3, anche alla luce dell’inaugurazione del nuovo quartier generale a Besozzo (Provincia di Varese).

Concluso il Gran Premio di Assen, con uno stringato comunicato stampa Mahindra ha comunicato il disimpegno dal Mondiale Moto3 al termine del 2017 per “concentrarsi sulle competizioni di veicoli elettrici” (vedi Formula E, recentemente in trionfo in Germania).

Il ritiro Mahindra di fatto comporta non problematiche negli equilibri del Mondiale Moto3, classe finora sostenuta dall’impegno di tre case (Honda, KTM, la stessa Mahindra/Peugeot). Da regolamento i due restanti costruttori (Honda e KTM) dovranno impegnarsi a fornire le moto alle squadre oggi legate a Mahindra, nello specifico Aspar (con il contratto già in scadenza al termine di questa stagione), CIP Moto e Peugeot SaxoPrint (con contratto triennale fino al 2018 compreso).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy