Moto2 Test Jerez Day 1 Nakagami al top, Bagnaia miglior rookie

Moto2 Test Jerez Day 1 Nakagami al top, Bagnaia miglior rookie

Conclusa la prima giornata di Test Moto2 a Jerez con Takaaki Nakagami il più veloce, 3° Baldassarri, 4° Marini e Francesco Bagnaia miglior debuttante.

Trascorse 72 ore dall’epilogo della stagione 2016, al Circuito de Jerez si è vissuto oggi un primo ‘assaggio‘ di quel che sarà il Mondiale Moto2 2017. Senza la disponibilità dei propulsori ufficiali Honda by Externpro e di tutto il “pacchetto” tecnico previsto dal regolamento, in Andalusia 19 piloti sono scesi in pista offrendo interessanti verdetti al termine di un’inaugurale giornata di test vissuta nel segno di Takaaki Nakagami, in 1’42″181 il più veloce e sotto la pole 2016, ma con tanta Italia nelle posizioni che contano: con le KALEX del team Forward Lorenzo Baldassarri e Luca Marini hanno concluso rispettivamente al terzo e quarto posto mentre Francesco ‘Pecco’ Bagnaia, nono assoluto, si attesta quale miglior ‘rookie’ con la KALEX dello Sky Racing Team VR46. Da segnalare la presenza, oltre che della KALEX “monopolista”, di una serie di novità (assolute) 2017: la nuova Suter in evidenza con Danny Kent e Dominique Aegerter, Speed Up con il giovanissimo Campione Europeo Supersport in carica Axel Bassani, ma soprattutto l’attesissima WP-KTM subito competitiva con Miguel Oliveira e Brad Binder.

NAKAGAMI DA RECORD, QUANTE NOVITA’ – La Moto2 classe poco interessante sul profilo tecnico, complice il mono-motore Honda CBR 600RR? Può darsi, ma nel frattempo in quel di Jerez Takaaki Nakagami ha demolito la pole 2016 viaggiando in 1’42″181 con la KALEX dell’IDEMITSU Honda Team Asia, il tutto in una giornata all’insegna di novità. Contingentati i propulsori, registrato un biennio di dualismo tra i “sospensionisti” Ohlins e WP, l’egemonia dei telai KALEX in prospettiva sembra esser messa in discussione. Vero, il telaio 2017 “Made in Deutschland” si presenta bene con Nakagami e con Alex Marquez (più Franco Morbidelli) alla luce dei responsi cronometri, ma ha ben figurato alla “prima” pubblica la nuova Suter MMX2 con Danny Kent (1’43″156) e Dominique Aegerter (1’43″320) entrambi schierati dal Leopard/Kiefer Racing. Se il pilota elvetico ha già provato la nuova Suter nelle scorse settimane tra Spagna e Italia, alla prima uscita con la nuova nata di Suter Racing Technology l’iridato Moto3 2015 Danny Kent ha stampato il quinto tempo, segno che ci sono tutti i presupposti per un gran 2017 anche con il team Intact GP (Marcel Schrotter e Sandro Cortese). A proposito di novità, tutte le attenzioni degli addetti ai lavori sono state riposte verso la KTM Moto2: con i colori ufficiali e gestita dall’Ajo Motorsport Miguel Oliveira, tuttora non al meglio della forma fisica, ha viaggiato in 1’43″5, sull’1’44” alto (ufficioso) l’iridato Moto3 in carica Brad Binder, al quale dopo 13 giri hanno tolto i transponder ufficiali senza pertanto offrire un raffronto con i tempi della concorrenza.

Miguel Oliveira in sella alla KTM Moto2
Miguel Oliveira in sella alla KTM Moto2

GRAND’ITALIA: BALDASSARRI, MARINI E BAGNAIA MIGLIOR ROOKIE – Oltre ad una varietà di telai e sospensioni, il 2017 della Moto2 si prospetta all’insegna di “Grand’Italia”. Nove saranno i nostri portabandiera a cominciare da potenziali candidati al titolo come Franco Morbidelli e Lorenzo Baldassarri, quest’ultimo autore di un prodigioso terzo crono in 1’42″520 a precedere Luca Marini, superlativo quarto in 1’42″798 confermando la crescita evidenziata per tutto l’arco del 2016. Le buone nuove sul fronte tricolore sono ribadite dal primato tra i ‘Rookie’ di Francesco Bagnaia, nono assoluto e miglior debuttante con la KALEX dello Sky Racing Team VR46 (a sua volta al primo test Moto2…), unico tra i ‘deb’ a scendere sotto il muro dell’1’44”. ‘Pecco’, trasferitosi da Valencia a Jerez dopo il Test-premio con la Ducati Desmosedici GP14.2 MotoGP del team Aspar, ha tenuto testa al rientrante Yonny Hernandez (sceso dalla top class alla Moto2 con la KALEX AGR) e a tutti i rookie 2017: da Fabio Quartararo (Pons KALEX, 1’44″209) a Jorge Navarro (KALEX Gresini, 1’44″275), sull’1’44” anche Andrea Locatelli (KALEX Italtrans) e Axel Bassani, Campione Europeo Supersport 2016 con il Team Italia, oggi nelle file Speed Up riuscendo a viaggiare in 1’44″7 al suo debutto in Moto2. Giornata da “work in progress” invece per l’altro alfiere Sky-VR46 Stefano Manzi, autore di un best lap personale di 1’45″956.

Moto2™ World Championship 2016
Test Circuito de Jerez
Classifica 1° Giorno

01- Takaaki Nakagami – IDEMITSU Honda Team Asia – KALEX Moto2 – 1’42.181 (63 giri)
02- Alex Marquez – Estrella Galicia 0,0 Marc VDS – KALEX Moto2 – 1’42.478 (80 giri)
03- Lorenzo Baldassarri – Forward Team – KALEX Moto2 – 1’42.520 (90 giri)
04- Luca Marini – Forward Team – KALEX Moto2 – 1’42.798 (88 giri)
05- Danny Kent – Leopard Racing – Suter MMX2 – 1’43.156 (53 giri)
06- Edgar Pons – Paginas Amarillas HP 40 – KALEX Moto2 – 1’43.212 (82 giri)
07- Dominique Aegerter – Leopard Racing – Suter MMX2 – 1’43.320 (73 giri)
08- Miguel Oliveira – Red Bull KTM Ajo – WP-KTM Moto2 – 1’43.547 (82 giri)
09- Francesco Bagnaia – Sky Racing Team VR46 – KALEX Moto2 – 1’43.656 (54 giri)
10- Mattia Pasini – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – 1’43.804 (67 giri)
11- Isaac Vinales – SAG Team – KALEX Moto2 – 1’43.834 (81 giri)
12- Yonny Hernandez – AGR Team – KALEX Moto2 – 1’44.082 (87 giri)
13- Fabio Quartararo – Paginas Amarillas HP 40 – KALEX Moto2 – 1’44.209 (105 giri)
14- Jorge Navarro – Federal Oil Gresini Moto2 – KALEX Moto2 – 1’44.275 (83 giri)
15- Andrea Locatelli – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – 1’44.679 (90 giri)
16- Axel Bassani – Speed Up Racing – Speed Up SF16 – 1’44.722 (63 giri)
17- Khairul Idham Pawi – IDEMITSU Honda Team Asia – KALEX Moto2 – 1’44.854 (91 giri)
18- Stefano Manzi – Sky Racing Team VR46 – KALEX Moto2 – 1’45.956 (63 giri)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy