Moto2: Johann Zarco “Difficile confermarsi Campione”

Moto2: Johann Zarco “Difficile confermarsi Campione”

Johann Zarco parla del suo ritorno al vertice della classifica in Moto2: l’obiettivo è bissare il titolo 2015 prima della MotoGP.

Arrivati a metà stagione è tempo di bilanci anche per Johann Zarco, Campione del Mondo Moto2 in carica e attuale leader iridato nella categoria con 25 punti di vantaggio su Alex Rins, secondo in classifica, e 30 su Sam Lowes, terzo. Finora il pilota del team Ajo Motorsport ha ottenuto sei podi, dei quali quattro vittorie in Argentina, Italia, Catalunya e Germania, ultima tappa prima della pausa estiva.

Mi sento bene, sono contento di essere in testa alla classifica“, ha dichiarato in un’intervista autoprodotta dall’ufficio stampa Ajo Motorsport il francese, il quale non vuole perdere tuttavia la concentrazione e la motivazione, aggiungendo che “nulla è ancora deciso, abbiamo fatto molto ma manca ancora metà stagione. Mi rendo conto di quanto sia difficile confermarsi come Campione del Mondo“, ha continuato Zarco, “Nelle prime gare poi non riuscivo ad essere così veloce come l’anno scorso. Abbiamo capito una volta di più quanto sia duro lottare per il campionato, ma allo stesso tempo anche interessante“.

Per quanto riguarda i primi appuntamenti, “in Qatar ho commesso un grosso errore [è stato uno dei molti piloti penalizzati per partenza anticipata], ma in Argentina sono tornato subito alla vittoria“. Successo simile anche al Mugello, avvenuto dopo un GP difficile chiusosi con una caduta proprio nell’appuntamento di casa, a Le Mans. “Tutte le vittorie sono importanti allo stesso modo, non ce n’è una più delle altre“, ha specificato il pilota transalpino, che non nega però di sentire più pressione rispetto al 2015: “L’anno scorso volevo essere il campione, ora mi sveglio con la sensazione di doverlo essere. Il lavoro è lo stesso, ma c’è questa piccola differenza“.

Johann Zarco festeggia la vittoria al Sachsenring
Johann Zarco festeggia la vittoria al Sachsenring

La cosa bella della Moto2 è che abbiamo tutti la stessa moto e le stesse gomme“, ha poi aggiunto, “quindi siamo tutti molto vicini ed al limite“, sottolineando poi come veda in Alex Rins e Sam Lowes i suoi maggiori rivali fino a fine campionato. “Per quanto riguarda il mio stile, non ho cambiato nulla, ma punto solo a sentirmi bene in sella alla moto“. Nel weekend dal 12 al 14 agosto tutti i piloti torneranno in azione per la seconda parte del Mondiale. “Avremo 8 gare in tre mesi, sarà dura sia fisicamente che mentalmente, ma dobbiamo essere forti“, ha dichiarato il campione in carica.

Dall’anno prossimo invece l’attuale leader Moto2 effettuerà il passaggio di categoria, esordendo in MotoGP con il team Monster Yamaha Tech 3 accanto ad un altro pilota in arrivo dalla categoria intermedia, Jonas Folger: “Sono contento che sia tutto deciso“, ha dichiarato Zarco, “voglio rimanere tranquillo, senza distrazioni al di fuori della pista“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy