Superstock Lausitzring Leandro Mercado mago del bagnato

Superstock Lausitzring Leandro Mercado mago del bagnato

L’argentino della Ducati Aruba.it distrugge gli avversari e torna in testa al campionato approfittando della giornataccia di Raffaele De Rosa e BMW

Commenta per primo!

La gara conclusiva del weekend in Germania è stata caratterizzata da una quantità di cadute che mette in serio dubbio l’adeguatezza del Lausitzring. Buche e asfalto poco abrasivo hanno costretto all’errore tanti piloti durante la gara della Superstock. Ma niente ha fermato Leandro Mercado, che porta alla vittoria la sua Ducati dopo una gara condotta in solitaria. Complici le cadute di Faccani , di Rinaldi e di Ratzgatlioglu, non c’è stata storia per nessuno: Il distacco sul secondo,  Bryan Staring, è stato di ben 21 secondi. Fortunatamente nessun pilota è rimasto ferito gravemente nei vari incidenti.

La bagarre per il podio è stata dura, e i colpi non sono stati risparmiati. In un confronto del genere la spunta per l’ultimo gradino del podio il rientrante Riccardo Russo, che ha dimostrato di non necessitare di troppo tempo per tornare a lottare per le posizioni che contano. Ottima gara anche per Salvadori, wild card per l’occasione, che ha chiuso sesto dietro a Guarnoni e Calia e davanti a Suchet e Vitali. Molto male De Rosa, che arrivando decimo al traguardo passa da avere 5 punti di vantaggio ad accusarne 14 di svantaggio da Mercado e si ritrova nuovamente ad inseguire l’argentino. Decisive le tappe finali di Magny Cours e Jerez.

I primi dieci posti sono stati quindi i seguenti: Mercado, Staring, Russo, Guarnoni, Calia, Salvadori, Suchet, Vitali, Tamburini e De Rosa.

Foto Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy