Superstock 1000 Imola Prove 2 Razgatlioglu davanti a Federico Sandi

Superstock 1000 Imola Prove 2 Razgatlioglu davanti a Federico Sandi

Le seconde prove libere del Campionato Europeo Superstock 1000 a Imola vede Toprak Razgatlioglu imporsi davanti a un ottimo Federico Sandi. 3° Tamburini

Commenta per primo!

La seconda mezz’ora di prove libere del Campionato Europeo Superstock 1000 ha visto chiudere al comando il turco Toprak Razgatlioglu, che ha inoltre chiuso in testa la classifica combinata delle due sessioni. Il pupillo di Kenan Sofuoglu è stato capace di scendere sotto il muro dell’1’50 a metà sessione circa girando in 1’49.887 e questo tempo gli ha poi permesso di mantenere il primo posto fino alla fine.

Dietro a Razgatlioglu va segnalata l’ottima performance di Federico Sandi, che dopo aver saltato le FP1 è sceso in pista nel pomeriggio ed è arrivato a far segnare un fantastico 1’49.946 che lo ha collocato al secondo posto. Il pilota del team BMW Berclaz Racing è stato l’unico altro pilota a scendere sotto il muro dell’1’50.

La terza posizione della classifica combinata FP1-FP2 è occupata da Roberto Tamburini, che ha percorso pochi giri ed è stato l’unico pilota a non migliorare i propri riferimenti rispetto alle FP1, mentre a chiudere la top 5 troviamo Florian Marino e Luca Vitali.

Gli italiani in top 10 alla fine delle FP2 sono additittura sei e oltre ai già menzionati Sandi, Tamburini e Vitali troviamo Michael Ruben Rinaldi, Luca Marconi e Matteo Ferrari uno dietro l’altro dalla sesta all’ottava posizione. Dietro alla wildcard Ferrari troviamo Mike Jones, Jérémy Guarnoni e il duo italiano BMW formato da Marco Faccani (Althea) e Federico D’Annunzio (FDA Racing), 11° e 12° in sella alle rispettive S1000RR.

Gli altri italiani sono: 15° Kevin Calia, 18° Alex Bernardi, 19° Kevin Manfredi, 21° Alessandro Nocco, 23° Riccardo Cecchini, 24° Federico Sanchioni, 28° Andrea Tucci e 31° Emanuele Pusceddu.

Classifica combinata FP1-FP2:

  1. 1 Toprak Razgatlioglu (Kawasaki) 1’49.887
  2. 2 Federico Sandi (BMW) 1’49.946
  3. 3 Roberto Tamburini (Yamaha) 1’50.198
  4. 4 Florian Marino (Yamaha) 1’50.226
  5. 5 Luca Vitali (Aprilia) 1’50.497
  6. 6 Michael Ruben Rinaldi (Ducati) 1’50.533
  7. 7 Luca Marconi (Yamaha) 1’50.539
  8. 8 Matteo Ferrari (BMW) 1’51.010
  9. 9 Mike Jones (Ducati) 1’51.152
  10. 10 Jérémy Guarnoni (Kawasaki) 1’51.193
  11. 11 Marco Faccani (BMW) 1’51.423
  12. 12 Federico D’Annunzio (BMW) 1’51.456
  13. 13 Sébastien Suchet (BMW) 1’51.500
  14. 14 Maximilian Scheib (Aprilia) 1’51.955
  15. 15 Kevin Calia (Suzuki) 1’52.017
  16. 16 Ilya Mykhalchyk (Kawasaki) 1’52.055
  17. 17 Julian Puffe (BMW) 1’52.116
  18. 18 Alex Bernardi (BMW) 1’52.227
  19. 19 Kevin Manfredi (Kawasaki) 1’52.235
  20. 20 Alex Schacht (Ducati) 1’52.547
  21. 21 Alessandro Nocco (Kawasaki) 1’52.591
  22. 22 Marc Moser (Kawasaki) 1’52.661
  23. 23 Riccardo Cecchini (Kawasaki) 1’52.714
  24. 24 Federico Sanchioni (BMW) 1’53.078
  25. 25 Eric Vionnet (BMW) 1’53.186
  26. 26 Wayne Tessels (Kawasaki) 1’53.238
  27. 27 Glenn Scott (Kawasaki) 1’53.320
  28. 28 Andrea Tucci (Yamaha) 1’53.479
  29. 29 Toni Finsterbusch (Kawasaki) 1’53.776
  30. 30 Bryan Leu (Yamaha) 1’53.975
  31. 31 Emanuele Pusceddu (Suzuki) 1’54.434
  32. 32 Maxime Cudeville (Kawasaki) 1’56.192
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy