Superstock 1000 Assen Qualifica Ricky Russo in pole e gravi incidenti

Superstock 1000 Assen Qualifica Ricky Russo in pole e gravi incidenti

Il pilota campano della Pata Yamaha strappa il primato in una qualifica complicata da incidenti e bandiere rosse. Polemiche per la diretta TV

Commenta per primo!

Due bandiere rosse, gravi incidenti, meteo incerto: è stata una qualifica complicata per la Superstock 1000 ad Assen. Dal caos generale è uscita la prima pole di Riccardo Russo, campano della Yamaha che domani alle 14:15 andrà a caccia delle Ducati dominatrici dell’apertura di Aragon.

La sessione è stata turbata dal grave incidente che ha visto coinvolti Florian Marino, compagno di squadra di Russo, e Luca Vitali. Il francese è caduto nella parte veloce, sarebbe stata una scivolata da poco se non fosse stato investito da Vitali che sopraggiungeva vicinissimo. Marino si è fratturato il femore, tibia e perone della gamba destra oltre al bacino. Verrà operato a breve.  Vitali ha varie contusioni. Sul web si sono subito scatenate proteste per gli insistenti replay proposti in diretta da Mediaset. Qui il nostro commento

http://www.corsedimoto.com/in-pista/mondiale-sbk/assen-quellarto-fratturato-che-era-meglio-non-far-vedere-mille-volte-in-tv/

La sessione è stata interrotta per la seconda volta a meno di tre minuti dalla fine per un nuovo incidente occorso ad Andrea Tucci, trasportato nel centro medico del circuito. Per lui commozione cerebrale.

Nell’ultimo disperato tentativo di attacco alla pole il ducatista argentino Leandro Mercado è stato rallentato da un pilota più lento, dovendo accontentarsi del secondo posto davanti al campano Raffaele De Rosa pupillo BMW Althea.

La seconda fila sarà tutta italiana con Roberto Tamburini (Aprilia M2), Michael Rinaldi (Ducati Aruba.it) e Marco Faccani (Ducati Triple M). Bene anche Fabio Massei settimo tempo con Yamaha Trasimeno.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy