Supersport 300 Aragon: Scatta la seconda stagione

Supersport 300 Aragon: Scatta la seconda stagione

Dopo una stagione d’esordio combattutissima il Mondiale Supersport 300 torna in pista al Motorland Aragon. Tanti nomi interessanti e due nuove moto al via.

di Alessandro Palma

Dopo un anno di debutto caratterizzato da gare combattutissime, bagarre infuocata e un titolo assegnato all’ultima gara per un solo punto, il Mondiale Supersport 300 si appresta a tornare in pista al Motorland Aragon per la sua seconda stagione. Mancheranno il Campione del Mondo 2017 Marc García (passato al CEV Moto3 col Max Racing Team di Max Biaggi) e il vicecampione Alfonso Coppola (salito in Supersport col team GRT Yamaha), ma al via ci saranno comunque tanti piloti già in evidenza lo scorso anno e alcune interessanti novità, che contribuiranno a rendere questo campionato ancor più spettacolare e ricco di spunti d’interesse.

NUOVE MOTO – Partendo dalle novità principali, per il 2018 il WorldSSP300 ha dato il benvenuto a due nuove moto già molto competitive a livello nazionale, che affiancheranno la Yamaha YZF-R3 e la Honda CBR500R. Si tratta della KTM RC390R e della Kawasaki Ninja 400, con quest’ultima che prende il posto del modello 300cc in pista l’anno scorso. I tempi fatti registrare dai piloti Kawasaki e KTM nei test invernali lasciano pensare che entrambe le moto possano stare nelle primissime posizioni e c’è grande attesa per vedere cosa succederà ad Aragon.

LE RICONFERME – Tra i piloti che guideranno la Kawasaki Ninja 400, in particolare, ci sono Scott Deroue e Mika Pérez, che nel 2017 hanno vinto due gare ciascuno e chiuso il campionato al terzo e quarto posto. Se Deroue vestirà nuovamente i colori del team Motoport Kawasaki (nuova denominazione del team MTM), lo spagnolo Pérez ha lasciato la Honda del team Racedays per accasarsi al team ParkinGO di Giuliano Rovelli, a sua volta passato a Kawasaki dopo una stagione con la Yamaha R3. Ci saranno nuovamente anche il quinto e sesto classificato del 2017: gli spagnoli Dani Valle, riconfermato dal team BCD Yamaha MS Racing (conosciuto lo scorso anno come il team Halcourier), e Borja Sánchez, passato dalla squadra di Félix Garrido Rojo alla Kawasaki del team ETG Racing. Occhio anche a Robert Schotman (a fianco di Deroue nel team Motoport Kawasaki), al duo GP Project formato da Mykyta Kalinin ed Enzo De La Vega e ad Ana Carrasco. La pilota di Murcia, vincitrice a Portimao nel 2017, è passata da ETG Racing al DS Junior Team di David Salom, dove affianca il riconfermato Dorren Loureiro.

I DEBUTTANTI – Carrasco non sarà l’unica ragazza al via, perché dal Mondiale Moto3 approda alla Supersport 300 la sua connazionale María Herrera. Reduce da tre anni non particolarmente esaltanti nel Motomondiale, Herrera correrà col team Yamaha MS Racing e gli ottimi tempi fatti registrare nei test confermano il suo veloce adattamento al nuovo mezzo, più pesante e meno maneggevole e veloce rispetto alla Moto3. Altri debuttanti da tenere d’occhio sono un altro ex-Mondiale Moto3 quale il tedesco Luca Grünwald (che guiderà una delle tre KTM del Team Freudenberg), il vincitore della European Talent Cup 2017 Manuel González (al via con la Yamaha del team Pertamina Almería BCD Junior Team by MS) e l’indonesiano Galang Hendra Pratama, che correrà a tempo pieno col team Biblion Yamaha Motoxracing dopo il sorprendente trionfo dell’ultimo round 2017 a Jerez.

GLI ITALIANI – Dopo i ben 13 piloti visti nel 2017, quest’anno l’Italia sarà rappresentata nel Mondiale Supersport 300 da soli quattro piloti: Paolo Grassia (accordatosi all’ultimo col team Motoxracing), Filippo Rovelli (riconfermato dal team ParkinGO), Nicola Settimo (passato alla Honda del team Scuderia Maranga Racing) e il debuttante Filippo Fuligni (che correrà col team GRT Yamaha insieme all’olandese Dennis Koopman). A questi si aggiunge il sammarinese Luca Bernardi, che dopo aver vinto il titolo di categoria nel CIV passa al Mondiale con la Yamaha del Team Trasimeno.

CHE SCHIERAMENTO – I piloti menzionati finora fanno parte di un agguerrito schieramento comprensivo di ben 36 piloti, a cui si aggiungeranno al Motorland Aragon quattro wild card: il pilota Red Bull MotoGP Rookies Cup Adrián Carrasco (Yamaha YZF-R3 dell’ARCO-MotoR UPV University Team), Beatriz Neila (che affiancherà Herrera e Valle nel team BCD Yamaha MS Racing), Marc Luna Bayén (Kawasaki Ninja 400 dell’italianissimo team C.M. Racing) e il polacco Daniel Blin (Yamaha YZF-R3 del Polish Talent Team). Qui sotto l’elenco completo:

Cattura

IN TV – La gara inaugurale del Mondiale Supersport 300 2018 scatterà domenica 15 aprile alle ore 14:20 e sarà possibile seguirla in diretta sul canale Mediaset Italia2 (canale 35 del digitale terrestre).

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Katana05 - 8 mesi fa

    Ma io mi chiedo: se è stato possibile trovare un balance of performance così ben calibrato in SS300, dove le moto sono così diverse fra loro, come mai in SBK il regolamento è ogni anno più demenziale? Alla Dorna ci sono o ci fanno? P.S. E’ una domanda retorica, la risposta la so già.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy