Superbike Imola Prove 2 Chaz Davies fa volare la Ducati, 2° Jonathan Rea

Superbike Imola Prove 2 Chaz Davies fa volare la Ducati, 2° Jonathan Rea

Superbike Imola Prove 2 Chaz Davies fa volare la Ducati, 2° Jonathan Rea Ducati imprendibile a Imola il Cannibale becca quattro decimi. Melandri 4°

Commenta per primo!

Un fenomenale Chaz Davies incanta Imola  catapultando  la Ducati davanti alla Kawasaki di Jonathan Rea nelle due sessioni del venerdi. Il Cannibale in verde era stato il più veloce nel turno mattutino ma poi  il 30enne gallese ha ruggito esaltando il pubblico già numerossimo sulle tribune del Santerno. Melandri, che per l’occasione indossa un bellissimo casco con le bellezze d’Italia,  ha il quarto tempo, dietro l’altra Kawasaki di Tom Sykes.

Davies ha girato in 1’46″229 infliggendo al leader del Mondiale quasi mezzo secondo di ritardo. E’ la migliore partenza possibile per la Rossa che sulla pista di casa punta a bissare la doppietta di un anno fa, con lo stesso Chaz davanti al rivale. La prima sfida è in programma sabato alle 13 (diretta Italia 1) e la vigilia ha apparecchiato un confronto stellare con un continuo testa a testa a distanza.

Nella sessione più indicativa, visto che la temperatura di aria e asfalto sarà più o meno simile al pronti-via, CD7 è stato superlativo affrontando con spavalderia le insidie del tracciato più impegnativo (e rischioso) dell’intero calendario Superbike. Nel finale Rea è tornato rabbiosamente in pista per riprendersi lo scettro ma pur impegnandosi allo spasimo non è riuscito ad avvicinare la Ducati. Più indietro Marco Melandri, rimasto a quasi un secondo dalla vetta, nonostante alcuni passaggi condotti nella scia del compagno di squadra per scoprire  le impressionanti traiettorie. Fra i tre piloti più attesi aleggia anche l’ingrombrante presenza di Tom Sykes, 3° tempo a otto decimi da Davies e solitamente molto incisivo sul saliscendi imolese.

Davies e Rea ormai fanno un altro sport rispetto agli avversi. Anche in questa occasione il divario è netto e se Sykes e Melandri reggono (a fatica…) il ritmo, tutti gli altri ormai sono spariti dai radar. Xavi Fores, con la Panigale satellite del team Barni, è quinto a 1″633, per non parlare della Yamaha che nonostante la rivoluzione tecnica (e tanti investimenti…) conitnua a navigare lontano con Alex Lowes sesto a quasi due secondi, appena davanti alla MV Agusta di Leon Camier.  Anche l’Aprilia stenta a ritrovare il bandolo della matassa: gli ufficiali Eugene Laverty (10° tempo) . e Lorenzo Savadori (addirittura 19°)  soffrono, e la migliore RSV4 RF continua ad essere quella del team Iodaracing con l’argento Leandro Mercado in nona posizione.

Sarà un sabato di fuoco: alle 10:30 la Superpole, alle 13 i 19 giri di gara 1. La Ducati riparte con Chaz Davies staccato di 84 punti dal leader Mondiale Jonathan Rea, ma con nove round (18 gare) ancora da disputare non è ancora detta l’ultima parola. Basterebbe  andare sempre forte così…

I tempi del venerdi: 1. Davies (GB-Ducati) 1’46″229; 2. Rea (GB-Kawasaki) 1’46″694; 3. Sykes (GB-Kawasaki) 1’47″125; 4. Melandri (Ita-Ducati) 1’47″191; 5. Fores (Spa-Ducati) 1’47″862; 6. Lowes A. (GB-Yamaha) 1’48″089; 7. Camier (GB-MV Agusta) 1’48″101; 8. van der Mark (Ola-Yamaha) 1’48″265; 9. Mercado (Arg-Aprilia) 1’48″284; 10. Laverty (Irl-Aprilia) 1’48″312; 11. Torres (Spa-BMW) 1’48″334; 12. Hayden (Usa-Honda) 1’48″541; 13. Bradl (Usa-Honda) 1’48″786; 14. Ramos (Spa-Kawasaki) 1’48″855; 15. Krummenacher (Svi-Kawasaki) 1’48″261; 16. De Angelis (Rsm-Kawasaki) 1’49″560; 17. Russo (Ita-Yamaha) 1’49″608; 18. Badovini (Ita-Kawasaki) 1’49″640; 19. Savadori (Ita-Aprilia) 1’49″944; 20. Jezek (Cze-Kawasaki) 1’50″016; 21. De Rosa (Ita-BMW) 1’50″394.

Superbike Imola Prove 1 Rea detta subito legge

Superbike Imola Ecco com’è il casco speciale di Melandri

Video Ecco come Jonathan Rea ha costruito la doppietta di Assen

Foto: Marco Lanfranchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy