Superbike Assen FP1 Ducati a terra, le Kawasaki volano

Superbike Assen FP1 Ducati a terra, le Kawasaki volano

Prime prove: la Ducati di Chaz Davies scivola al curvone. Tom Sykes scatenato sotto la pioggia, sette decimi di vantaggio su Jonathan Rea

Commenta per primo!

Benvenuti in Olanda. Una fitta pioggia ha battezzato il 25° anniversario della Superbike ad Assen per la prima sessione di prove libere dominata dalla Kawasaki: Tom Sykes è stato nettamente il più veloce davanti al compagno Jonathan Rea.

Nei minuti finali il colpo di scena più clamoroso, con la scivolata di Chaz Davies al curvone veloce prima dell’ultima chicane. Il pilota britannico doppio vincitore ad Aragon ha perso il controllo della Panigale ma si è rialzato senza un graffio ed è riuscito a riportare la Ducati al box. Davis ha concluso il turno con il quinto tempo ma a oltre 2″4 da Sykes.

Si ipotizzava che il maltempo avrebbe potuto mischiare le carte invece le verdone si sono rivelate autentici missili anche sul bagnato. In particolare la numero 66 di Tom Sykes autore di un perentorio 1’54″995.  Rea, che pure con l’acqua va fortissimo, ha incassato 748 millessimi.

Sul giro secco continuano ad andare assai forte le Yamaha R1: Sylvain Guintoli è terzo davanti al compagno Alex Lowes. Eccellente prima parte della sessione per l’Aprilia Iodaracing di Alex De Angelis, rimasto a lungo in seconda posizione. Poi la RSV4 RF ha accusato un problema tecnico che ha bloccato il sanmarinese nel box nei venti minuti decisivi. De Angelis precede comunque Lorenzo Savadori e l’altra Ducati di Davide Giugliano a oltre tre secondi da Sykes.

 

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy