Superbike Alex Lowes in pista a Magny Cours con il volo privato da F1

Superbike Alex Lowes in pista a Magny Cours con il volo privato da F1

Il pilota britannico trattato da Re: subito in pista a Magny Cours dopo il gran debutto di Silverstone. Che sforzo Yamaha Europe!

Commenta per primo!

Yamaha Europe sta producendo uno sforzo impressionante per portare al vertice la YZF-R1 nel finale del Mondiale Superbike.  A poche ore dalla conclusione della MotoGP a Silverstone il team Pata Yamaha Official ha organizzato un’unica giornata di test privati per Alex Lowes a Magny Cours. E l’unico modo per arrivare in tempo era avvalersi un volo privato. Un’organizzazione da F1.

Poche ore dopo Silverstone AL22 in pista a Magny Cours
Poche ore dopo Silverstone AL22 in pista a Magny Cours

SPERDUTO -Lowes è stato autore di un debutto in MotoGP sensazionale. Con appena quindici giri di apprendistato sulla M1 della Tech3 a Brno, il 25enne britannico ha chiuso la gara al 13° posto, a soli 40 secondi dal vincitore Maverick Vinales. Poche ore dopo Yamaha Europa lo ha trasferito a Magny Cours con un volo privato decollato dal piccolo aerporto di Oxford, a circa un’ora di auto da Silverstone, e atterrato nell’aviosuperficie di Nevers, a venti chilometri dal tracciato francese.  Magny Cours, sperduto nella regione agricola della Nievre 300 chilometri a sud di Parigi, non è ben servito da aeroporti con voli di linea. Il più vicino (100 chilometri) è Clermont Ferrand, l’alternativa Parigi Orly, a oltre due ore d’auto. Quindi la soluzione più comoda era un volo privato. Fatto.

GUINTOLI – Al test prende parte ovviamente anche il compagno di squadra Sylvain Guintoli, che a fine anno lascerà il team Pata Yamaha per far posto a Michael van der Mark. La Yamaha, di recente, ha girato anche a Lausitzring, dove il Mondiale riprenderà (finalmente…) il 17-18 settembre. Per cui è logico ipotizzare che Alex e Sylvain saranno nelle migliori condizioni per raddrizzare una stagione nata con grandi aspettative dopo il podio di Guintoli nell’apertura in Australia ma poi rivelatasi poco lusinghiera per incidenti e problemi tecnici, in particolare di natura elettronica. Intanto i tester giapponesi hanno già cominciato lo sviluppo sulla R1 che vedremo in pista nel 2017: se ne sta occupando anche Katsuyuki Nakasuga, pluricampione giapponese e vincitore delle ultime due edizioni della 8 ore di Suzuka. Cioè il pilota che conosce meglio di tutti il segreto per far volare la quattro cilindri di Iwata.

cover boxMARINO OK – A Magny Cours c’è anche il team Pata Superstock per l’atteso rientro in pista di Florian Marino, fuori causa dal grave incidente di Assen dell’Aprile scorso. Il pilota transalpino tornerà in pista al Lausitzring e sta girando per verificare le sue reali condizioni fisiche. Marino, scivolato alla velocissima curva a sinistra prima della chicane finale, venne investito (senza colpa) da un altro pilota che era nella scia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy