Superbike 2018: Cambiano gli orari di prove e warm up

Superbike 2018: Cambiano gli orari di prove e warm up

Ma bisognerà aspettare qualche settimana per sapere a che ora si gira. Da riscrivere meglio le norme sul limitatore di giri…

Commenta per primo!
Mondiale Superbike 2017, la partenza del round di Jerez (Spagna)

 

La Commissione Superbike composta dai signori Gregorio Lavilla (direttore del dipartimento sportivo WorldSBK), Rezsö Bulcsu (direttore Fim CCR), Takanao Tsubouchi (rappresentante MSMA), alla presenza dei signori Daniel Carrera (direttore esecutivo WorldSBK), Steve Aeschlimann, Fabio Muner, Charles Hennekam, Scott Smart e Paul Duparc (FIM) in una riunione tenutasi nel quartier generale della FIM a Mies, il 29 novembre, hanno apportato alcune modifiche ai regolamenti dei Campionati mondiali Superbike e Supersport.

ORARI – Sono stati apportati cambiamenti allo schema orario delle prove e dei warm up. Saranno noti fra un paio di settimane, insieme agli altri cambiamenti inseriti nel regolamento 2018. Verranno anche forniti chiarimenti riguardo alle restrizioni delle prove invernali. E’ anche chiarito che i piloti che resteranno fuori dal limite del 107% rispetto al tempo più veloce saranno comunque qualificati ma partiranno dal fondo della griglia. In caso di partenza ritardata, scatterà automaticamente la procedura di “quick restart”, cioè un solo meccanico e un solo minuti di attesa sullo schieramento.

LIMITE GIRI –  La Commissione Superbike ha approvato anche una serie di precisazioni a livello di scrittura per quanto riguarda le novità più radicali delle regole tecniche 2018. In particolare si parla  di “limitatore di giri motore”, “calcolatore di bilanciamento” e “parti di concessione” , cioè le parti che ogni costruttore deve rendere disponibile ad un prezzo indicato dal promoter, identici a quelli montati su tutte le moto della stessa marcaa. L’uso di componenti aerodinamici (ad esempio “ali”), verrà consentito solo se montato sul modello omologato venduto in Europa, Giappone e Nord America. Inoltre, è stato convenuto che la sospensione elettronica non può essere utilizzata, anche se presente sul modello omologato).

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy