Superbike: Test Phillip Island, Lowes chiude davanti a tutti

Superbike: Test Phillip Island, Lowes chiude davanti a tutti

Rea secondo e veloce sul passo, OK Torres, tante cadute

di Redazione Corsedimoto

Alex Lowes si conferma, Jonathan Rea lavora (e bene) in ottica gara, Jordi Torres sorprende in una seconda e conclusiva giornata di Test ufficiali DWO (Dorna WSBK Organization) del Mondiale Superbike al Phillip Island Grand Prix Circuit caratterizzata da ben sette cadute nelle due sessioni di prove da due ore ciascuna in programma. Assente Davide Giugliano, caduto ieri rimediando la frattura di due vertebre (L1 e L2) con seriamente a rischio la partecipazione alle due gare di domenica, il Day 2 di Test sul tracciato di Victoria ha visto nuovamente Alex Lowes confermarsi in cima al monitor dei tempi grazie al crono di 1’30″859 conseguito nella mattinata, meglio rispetto all’1’31″332 di ieri ed in linea con il record sul giro in gara. Ai comandi della Suzuki GSX-R 1000 #22 (con elettronica 2014, deroga prevista dal regolamento per i primi due round del calendario) del Crescent Racing, il Campione British Superbike 2013 subito nella mattinata è stato in grado di collocarsi in cima al monitor dei tempi con un crono avvicinato soltanto nel pomeriggio da Jonathan Rea, autore di un significativo 1’30″880 con la Kawasaki Ninja ZX-10R, concentratosi prevalentemente sulla costanza di rendimento in ottica gara. I due preannunciano una Superpole ‘esplosiva’ in programma questo sabato quando in Italia saranno le 5:00 in punto, con tanti potenziali protagonisti. Questo il caso di un ‘Rookie’ d’eccezione come Jordi Torres, all’esordio in Superbike dopo non aver trovato un posto in Moto2, ma già tra i protagonisti con una delle due Aprilia RSV4 RF schierate dal sodalizio Red Devils/Aprilia Racing. Il due volte Campione CEV Moto2, su questo tracciato sul podio nel Mondiale Moto2 2013, nella mattinata si era collocato a soli 112/1000 da Alex Lowes salvo incappare nel pomeriggio in una caduta senza conseguenze alla curva 11. Il giovane pilota iberico è stato tra i tanti piloti finiti a terra nell’arco di una giornata rocambolesca: nella prima sessione Sylvain Barrier alla curva 10 (con ‘bis’ poche ore più tardi alla 12), nella seconda anche Tom Sykes, Leandro Mercado, Chaz Davies ed il Campione del Mondo in carica Sylvain Guintoli, non al meglio della forma fisica ed addirittura undicesimo nella graduatoria dei tempi. Nel lotto di 9 piloti di testa racchiusi in meno di 1″ c’è invece Tom Sykes, nonostante la caduta quarto lavorando in funzione gara, seguito dai connazionali Leon Haslam (Aprilia Red Devils) e l’unica Ducati ufficiale della partita oggi condotta da Chaz Davies, nei 10 ben figurano altri due iberici come David Salom (Kawasaki Pedercini) e l’esordiente Nico Terol, positivo ottavo su Ducati Althea a soli 7/10 dalla vetta. Altrettanto da rimarcare la prestazione dell’iridato Supersport in carica (e ‘Rookie’ quest’anno in Superbike) Michael van der Mark, nono in una top-10 completata dalla sorprendente EBR 1190RX condotta da un sensazionale Niccolò Canepa, addirittura decimo con uno svantaggio (1″1) che ribadisce il proprio stato di grazia ed i progressi della bicilindrica ‘Made in USA’. Vicino a questi riferimenti anche la MV Agusta F4 con Leon Camier (12°), chiude invece 15° Randy De Puniet (Crescent Suzuki) davanti a Matteo Baiocco (16°) complice la caduta di ieri e pochi giri completati oggi nel pomeriggio. Per la Superbike appuntamento ora al weekend di gara che scatterà venerdì 20 febbraio con l’inaugurale sessione di prove libere. eni FIM Superbike World Championship 2015 Official Test Phillip Island, Classifica 2° Giorno 01- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’30.859 02- Jonathan Rea – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.021 03- Jordi Torres – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 0.112 04- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.216 05- Leon Haslam – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 0.243 06- Chaz Davies – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R – + 0.437 07- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 0.651 08- Nico Terol – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 0.734 09- Michael van der Mark – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 0.995 10- Niccolò Canepa – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 1.143 11- Sylvain Guintoli – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 1.361 12- Leon Camier – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 RC – + 1.379 13- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati Panigale R – + 1.380 14- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 1.409 15- Randy De Puniet – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.543 16- Matteo Baiocco – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 1.571 17- Roman Ramos – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 2.490 18- Matt Walters – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.495 19- Jed Metcher – Race Center Demolition Plus – Kawasaki ZX-10R – + 2.711 20- Santiago Barragan – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R – + 3.245 21- Larry Pegram – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 3.415 22- Christophe Ponsson – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R – + 4.107 23- Gabor Rizmayer – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 4.492 24- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 5.253

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy