Superbike: Test di sviluppo del team Pata Honda a Jerez

Superbike: Test di sviluppo del team Pata Honda a Jerez

Jonathan Rea e Leon Haslam al lavoro per il 2014

Commenta per primo!

Con la tre-giorni di prove a Jerez de la Frontera il Pata Honda World Superbike Team ha completato il programma di test invernali della stagione 2013 prima del lungo periodo di divieto delle attività in pista dal 1 dicembre 2013 al 15 gennaio 2014. Aspettando il ritorno in azione previsto per la seconda metà del mese di gennaio, in Andalusia Jonathan Rea e Leon Haslam hanno proseguito il lavoro di sviluppo delle CBR 1000RR Fireblade Ten Kate in vista della prossima stagione, concentrandosi sulla gestione del propulsore e l’affinamento della nuova elettronica. Tre giorni produttivi, non senza qualche problema di troppo (vedi Leon Haslam fermato nel secondo giro da un guasto al motore), ma indispensabili per puntare ad un 2014 ai vertici della categoria e di riscatto dopo un problematico 2013. “Rispetto ad Aragon qui a Jerez abbiamo faticato più del previsto“, ha ammesso Jonathan Rea, dal 2008 pilota Honda Ten Kate tra Superbike e Supersport. “Non siamo riusciti ad identificare cosa ha comportato tutti questi problemi. Qui il motore era più aggressivo del solito, non proprio il massimo per un circuito come Jerez particolarmente guidato. Nei tre giorni ho completato più di 200 giri proseguendo nella strada intrapresa nei precedenti test tra Jerez e Aragon. Al ritorno in pista il prossimo mese di gennaio siamo convinti, con le ultime novità in materia di elettronica, di risolvere i problemi e migliorare in termini di competitività il nostro pacchetto“. Leon Haslam Guarda al futuro anche Leon Haslam, per certi versi felice che sia terminato un 2013 difficile a causa del brutto infortunio rimediato ad Assen. “Mi sento per certi versi sollevato che sia finito il 2013. Qui a Jerez abbiamo lavorato senza soste per risolvere i nostri problemi: non è stato un test facile, ma adesso abbiamo le idee più chiare per concretizzare un passo avanti in termini di performance. Sono convinto lo faremo con l’inizio della prossima stagione e con tutte le ultime novità tecniche“, ha concluso “Pocket Rocket”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy